Icardi, causa all’Inter con ben 41 prove: i dettagli

Icardi, causa all’Inter con ben 41 prove: i dettagli

L’attaccante argentino contro la società

di Redazione ITASportPress

Mauro Icardi fa causa all’Inter. Questa la notizia delle scorse ore che ha scosso l’ambiente nerazzurro e il mondo del pallone nostrano. Un altro capitolo della telenovela legata all’ex capitano nerazzurro e la società milanese.

Una mossa shock che non fa felice i tifosi e, tantomeno, i vertici dirigenziali che speravano di poter concludere una volta per tutte la querelle mandando il giocatore in prestito al Monaco. Invece, così non è stato e Icardi ha, ancora una volta, spiazzato tutti. L’ex capitano nerazzurro ha chiesto 1.501.500 euro di danni al club nerazzurro, oltre al reintegro a pieno titolo in squadra. Secondo l’argentino, l’Inter lo avrebbe “gravemente discriminato e vessato. Leso nella dignità, nell’immagine, nella reputazione professionale e personale”.

TUTTI I MOTIVI – La vicenda legale potrebbe anche andare per le lunghe, circa tre mesi, ma come riportato dal Corriere della Sera, arrivano anche alcuni dettagli piuttosto rilevanti. Icardi nell’istanza di procedimento imputa alla società di averlo discriminato, escludendolo da ogni iniziativa pubblicitaria, di avergli tolto la maglia numero 9, di averlo messo fuori rosa per spingerlo ad andarsene, di averlo anche escluso dalla chat della squadra, dove vengono comunicati gli orari e le modalità di allenamento. Non solo. Ci sarebbero anche 41 prove, tra foto, documenti e video ma anche la testimonianza dei compagni di squadra, chiamati in causa proprio dall’argentino. Insomma, un vero e proprio ciclone si sta per abbattere sull’Inter che, ancora una volta, dovrà cercare di difendersi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy