Indiscrezione Juventus-Napoli 3-0: sconfitta a tavolino verrà confermata anche dalla corte d’appello

C’è attesa in merito alla sconfitta a tavolino ed al punto di penalizzazione subiti per la gara non disputata contro la Juventus dello scorso 4 ottobre

di Redazione ITASportPress

Due articoli, il 53 e il 55, delle Norme Organizzative Interne della Federcalcio. Sono il territorio giuridico della sentenza del giudice sportivo Gerardo Mastrandrea che ha scelto lo scorso 14 ottobre per il 3-0 a tavolino a vantaggio della Juve con il punto di penalizzazione “automatico” per il Napoli. Il club campano conta però di ribaltare la sentenza attesa a giorni che il giudice Piero Sandulli, presidente della corte sportiva d’Appello della FIGC, emetterà lunedì 9 novembre sul ricorso presentato dal Napoli. Secondo quanto raccolto da Calciomercato.it, l’orientamento potrebbe essere quello confermativo della sentenza di primo grado emessa dal giudice della Lega Serie A, Gerardo Mastrandrea. Inoltre, sempre secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, se il ricorso del Napoli, qualora dovesse profilarsi questo nuovo giudicato negativo per il club azzurro, sarà immediato presso il Collegio di Garanzia dello sport del CONI, allora, si potrebbe avere il terzo grado di giudizio entro fine dicembre. Filtra, in questo caso, un orientamento da parte del CONI più orientato a tener conto del bilanciamento tra diritto sportivo e diritto ordinario, con la possibilità che si possano configurare anche scenari diversi. Sembra certo però che per modificare la decisione in appello si dovrà motivare anche sul comportamento del Napoli sul protocollo e non basterà far prevalere l’autorità e la competenza della Asl. Dopo il Napoli potrebbe ricorrere al Tar e alla giustizia amministrativa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy