ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL CASO

Insulti razzisti a Koulibaly: protesta social e Figc apre indagine

Koulibaly (getty images)

Brutto episodio al Franchi in Fiorentina-Napoli

Redazione ITASportPress

Un episodio da condannare e da punire. Ennesimo atto di razzismo allo stadio. Questa volta all'indirizzo di tre giocatori del Napoli che, durante e dopo la sfida contro la Fiorentina, sono stati vittime di cori e insulti da una parte del pubblico del Franchi. La denuncia era arrivata prima in campo e poi fuori dal centrale difensivo Koulibaly che questa mattina ha spiegato via social quanto accaduto.

SFOGO - "Scimmia di merda. Putain de singe. Fucking monkey. Mi hanno chiamato così. Questi soggetti non c’entrano con lo sport. Vanno identificati e tenuti fuori dagli stadi: per sempre. #NoToRacism"", questo il messaggio pubblicato da Koulibaly sui social per spiegare cosa è successo nel match contro la Fiorentina al suo indirizzo ma anche nei confronti di Anguissa e Osimhen.

FIGC - Pronto l'intervento della Federcalcio che con una nota ha spiegato di aver aperto un'indagine sull'accaduto: "In relazione alle espressioni di matrice razzista rivolte da tifosi della Fiorentina al calciatore del Napoli Kalidou Koulibaly, la Procura Federale, acquisiti i referti dei propri ispettori e ascoltato il calciatore, ha aperto un’indagine. Nelle prossime ore saranno compiuti ulteriori atti istruttori acquisendo gli atti pertinenti dalla Questura di Firenze".

 Koulibaly (getty images)
tutte le notizie di