Inter, Ausilio: “Suning ambiziosa, avanti con Spalletti. Modric? Perché non sognare…”

“Mourinho? Non è un’ombra e non mi sorprende che se ne parli di questi tempi”

di Redazione ITASportPress

Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, ha parlato in un’intervista esclusiva Sky Sport di mercato, del momento della squadra e del futuro, che si prospetta luminoso vista la grande ambizione della proprietà di riportare la squadra nerazzurra ai vertici in Italia e in Europa.

PROGETTI – Terza in classifica in campionato, eliminata dal girone di Champion League dopo aver disputato delle buone prestazioni. L’Inter sta tornando protagonista, ma la proprietà vuole, chiaramente, di più: “Suning è ambiziosa, vuole un Inter che torni a vincere, non che si accontenti di essere seconda, terza o quarta. Quello che possiamo dire alla nostra gente, ai nostri tifosi, è che stiamo lavorando duramente per far tornare l’Inter il più presto possibile a vincere”.

MERCATO – La sessione invernale del calciomercato è alle porte, e Piero Ausilio parla non solo di quello che potrebbe accadere in futuro, ma anche di ciò che è stato nelle scorse settimane con il sogno Luka Modric sempre in testa: “Non ci credevo fino in fondo, ma al tempo stesso non vedo perché non sognare. Mi limitai a dire: ‘Noi siamo qui, se il Real Madrid pensa si possa realizzare possiamo parlarne’. Ma sapendo le nostre possibilità, non ce la sentivamo di iniziare una trattativa. Se può tornare come idea per le prossime sessioni? Parliamo di calciatori talmente importanti e di qualità, nel calcio non puoi dire mai a niente”.

MOURINHO – Esonerato dal Manchester United nel momento in cui l’Inter sembrava essere in leggera crisi, l’idea del ritorno di José Mourinho sembrava un’opzione possibile. In realtà, la posizione di Spalletti però non è mai stata in discussione: “Mourinho? Non è un’ombra, e non mi sorprende che se ne parli di questi tempi dove tutto è mediatico e dove tutti hanno bisogno di dire qualcosa. Noi lavoriamo in maniera più razionale, ci facciamo prendere poco dall’emotività. Il nostro progetto è da un anno e mezzo con Spalletti e andrà avanti con lui per tanti anni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy