Inter, debutto e gran gol di Lautaro Martinez: 3-0 al Lugano

Inter, debutto e gran gol di Lautaro Martinez: 3-0 al Lugano

Un gol del suo nuovo numero 10, una doppietta del giovane Karamoh: parte così la stagione dell’Inter, con un 3-0 al Lugano

di Redazione ITASportPress

Buona prova dell’Inter nella prima amichevole stagionale. Contro il Lugano è finita 3-0 per la compagine di Luciano Spalletti che ha mostrato buone individualità e un gol di classe di Lautaro Martinez, che ha fatto il centravanti alla Icardi, muovendosi molto e attaccando la profondità. L’Inter l’ha sbloccata al 16′: scambio in velocità Politano-Nainggolan, cross rasoterra per la girata di Lautaro respinta dal portiere, ma il Toro è velocissimo a rialzarsi e a mettere in rete. Nella ripresa debutta anche Asamoah, poi dentro pure Handanovic, Borja, Skriniar e Karamoh, autore di due reti nei primi 10′ in campo da centravanti. Prossimo appuntamento mercoledì a Sion, dove Spalletti ha già annunciato il cambio d’abito e il passaggio al 3-4-2-1. La squadra di Spalletti è piaciuta per un veloce e rapido giro palla, l’intesa tra i reparti e le giocate del singolo. Bene anche gli altri nuovi Nainggolan, de Vrij e Politano.

LUGANO – INTER 0-3 (0-1)

Reti: 16′ Lautaro Martinez 0-1, 50′ Karamoh 0-2, 55′ Karamoh 0-3.

LUGANO. Baumann (64′ Kiassumbua), Mihajlovic, Golemic, Yao (58′ Daprelà), Masciangelo (80′ Krasniqi), Sabbatini, Piccinocchi, Vecsei (58′ Abedini), Crnigoj (46′ Gerndt), Carlinhos Junior (53′ Fazliu), Ceesay (75′ Binous). Indisponibili: Bottani, Da Costa, Janko, Manicone, Muci, Manicone, Schäppi.

INTER. Padelli (46′ Handanovic), D’ Ambrosio (58′ Colidio), De Vrji (75′ Demirovic), Ranocchia (46′ Skriniar), Dalbert (46′ Asamoah),  Emmers (46′ Valero), Gagliardini, Nainggolan (75′ Nolan), Lautaro Martinez (46′ Karamoh), Politano (58′ Roric), Candreva (58′ Zappa).

Note: Arbitro: Luca Gut. Assistenti: Raffael Zeder e Devis Tettamanti. Quarto arbitro: Silvano Giulini.

IL GOL DI LAURARO
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy