Inter, Lukaku: “Abbiamo lavorato bene e stiamo bene fisicamente”

Il commento a fine gara dell’attaccante nerazzurro

di Redazione ITASportPress
Inter

Torna il campionato e Romelu Lukaku ricomincia a segnare. Dopo la prestazione non bella con il Napoli in Coppa Italia, il belga è tornato a gonfiare la rete di San Siro. Un gol bello, arrivato dopo una bella combinazione con Eriksen, nata da un colpo di tacco di Lautaro Martinez. Il 18esimo gol in Serie A aggiorna le statistiche del belga: Lukaku è il quarto giocatore dell’Inter che negli ultimi 30 anni riesce a segnare almeno 18 gol nel suo primo campionato di A, dopo Milito nel 2009/10, Ronaldo nel 1997/98 e Ruben Sosa nel 1992/93.

L’esultanza di Lukaku è stata ricca di significato: in ginocchio, il pugno verso il cielo. Il gesto anti razzista, icona del movimento Black Lives Matter: un messaggio in linea con la filosofia del nostro club, con il nostro BUU – Brothers Universally United, con il quale ribadiamo sempre il no ad ogni tipo di discriminazione.

Sulla partita, il messaggio di Lukaku è chiaro e diretto: “Era importantissimo vincere oggi perché da qui a fine stagione abbiamo solo finali. Ogni partita sarà vitale per noi. Dobbiamo concentrarci subito per mercoledì, recuperare bene e prepararci perché questo periodo non sarà facile per nessuna squadra. Abbiamo lavorato bene e stiamo bene fisicamente ma possiamo e dobbiamo crescere ancora”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy