Inter, Spalletti: “Io primo responsabile di questo periodo”

Inter, Spalletti: “Io primo responsabile di questo periodo”

Le parole dell’allenatore dell’Inter a Sky Sport

di Redazione ITASportPress

A Sky Sport, dopo la gara pareggiata contro il Crotone, parla l’allenatore dell’Inter,  Luciano Spalletti. Queste le sue parole: “Mi è sembrata un Inter debole, non abbiamo fornito una prestazione di spirito, di voglia. Dobbiamo fare meglio. Bisogna sempre trovare qualcosa di più forte. Non vedo calciatori menefreghisti, ma dispiaciuti per quello che stiamo passando. In questo momento sto prendendo le mie responsabilità. La società analizzerà il mio modo di lavorare, vedremo poi quali saranno le valutazioni. Soluzioni offensive? La soluzione di Rafinha trequartista, senza ali, l’ho presa in considerazione. Ma ci sono tante cose da valutare: Icardi non è un attaccante che spartisce l’area di rigore con qualcuno, non va a prendersi la palla in bandierina come Eder. Fino al gol preso io non ho visto problemi tattici. Abbiamo poca qualità ultimamente, qualcuno sta rendendo meno ed incide poco. Dopo il gol ci siamo messi a rombo, prima del gol con due mezzali anzichè con i 2 mediani bassi. Quando ho tolto Brozovic, Perisic ha fatto la mezzala con Karamoh ed Eder davanti a Rafinha. Siamo fragili, c’è un problema legato all’entusiasmo. Cambiare ruolo a Candreva e Perisic? Candreva può fare anche il trequartista, ma non posso stravolgere tutto. Abbiamo ancora qualche cartucce da sparare dal punto di vista tattico, qualcosa di diverso da proporre. Karamoh dà strappi, ma ha la sua età. Ora ci sono troppi elementi in difficoltà. Rafinha non ha 90 minuti nelle gambe, D’Ambrosio è appena rientrato. Ripartiremo piano piano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy