Jorginho: “Insulti a Koulibaly? Triste per quanto accaduto. Queste cose sono illegali…”

Jorginho: “Insulti a Koulibaly? Triste per quanto accaduto. Queste cose sono illegali…”

“Per me è come un fratello”

di Redazione ITASportPress
Jorginho

Dopo aver preso parte ai messaggi di sostegno via social per il suo compagno ai tempi del Napoli Koulibaly, Jorginho, centrocampista del Chelsea, ha voluto ribadire la propria solidarietà dopo i fatti di San Siro e i cori razzisti nei confronti del centrale dei partenopei.

Intervistato da Sky Sport, il centrocampista italobrasiliano si è detto molto triste per quello che è stato suo compagno di squadra ma che è soprattutto un suo caro amico.

RISPETTO – “Prima di tutto sono molto triste per la persona che è Kalidou, per me è più di un amico, è un fratello. Per anni abbiamo giocato insieme, la nostra amicizia vive al di fuori dal campo. Sono triste, non deve succedere non solo a lui ma a nessun altro, è questione di rispetto, quello per il prossimo è la prima questione. Spero che si smetta presto con queste cose, che non succedano più. Oltre ad essere ingiuste, sono anche illegali, spero che le cose migliorino”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy