Juventus, Allegri annuncia: “Con la Spal ampio turnover. Festa scudetto? Dopo l’Ajax…”

Juventus, Allegri annuncia: “Con la Spal ampio turnover. Festa scudetto? Dopo l’Ajax…”

“Rischiare Cristiano Ronaldo domani non ha senso. E come lui altri giocatori”

di Redazione ITASportPress

Dopo l’1-1 in Champions League contro l’Ajax, la Juventus si tuffa ancora al campionato. Sabato, nell’anticipo delle 15,00 valido per la 32^ giornata di Serie A, la Vecchia Signora ha il match point scudetto contro la Spal.

Intervenuto nel consueto appuntamento con i media, Massimiliano Allegri ha presentato la sfida di Ferrara. Ecco le sue parole:

SQUADRA – Parte subito dalla situazione dei giocatori e sulla possibilità di un ampio turnover: “Devo valutare l’allenamento di oggi, ma in molti riposeranno, ci sono calciatori che hanno bisogno di riposare. E magari sarà l’occasione per alcuni giovani. Festa scudetto? Eventuali festeggiamenti saranno rimandati a dopo Juventus-Ajax. Domani potrebbe essere una giornata straordinaria. E andrà celebrata, perchè l’ottavo Scudetto sarebbe qualcosa di straordinario, grazie anche al grande lavoro della società”.

SINGOLI – “Mandzukic ha un modo di giocare molto dispendioso. E non dimentichiamo che chi ha giocato la finale del Mondiali ha avuto un carico maggiore. Lui e Matuidi stanno facendo una bella annata. Uno fra Nicolossu e Coccolo potrebbe giocare domani. Kean sarà titolare. Sugli infortunati, in vista della Champions League, facciamo il punto domenica mattina”. “Rischiare Cristiano Ronaldo domani non ha senso. E come lui altri giocatori, che sono stati in campo anche durante le pause per le Nazionali. Comunque schiererò una formazione tosta e giusta per la sfida che ci aspetta”. “Bonucci non ha alcun problema, ma domani potrebbe riposare. In porta gioca Perin”. Cuadrado gioca. Barzagli non verrà a Ferrara. Ad Amsterdam era presente per supportare la squadra. Il suo futuro? Per come la vedo io, in futuro sarebbe importante che mettesse la sua esperienza al servizio dei difensori”.

SULL’AJAX – Un pensiero anche alla sfida di mercoledì contro l’Ajax, terminata 1-1: “Ad Amsterdam abbiamo fatto una bella gara, contro una squadra difficile da affrontare. Rugani è stato molto bravo, come tutta la difesa, ma non avevo dubbi”. “Avevamo, fra campo e panchina, cinque o sei ragazzi giovani, ad Amsterdam. E’ un bel dato, in vista del futuro”.

AVVERSARIO – “Ferrara è una città bellissima, dove si respira la storia della Spal. Hanno vinto le ultime due in casa, non sarà una partita semplice, ma noi abbiamo bisogno dei punti fondamentali per chiudere il campionato”. “Vincere lo Scudetto per me sarebbe un grande orgoglio: è importante lavorare in un Club che ti permette di vincere cinque campionati consecutivi”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy