Juventus, Allegri: “Faremo di tutto per passare il turno di Champions. Bologna? Niente è scontato…”

Juventus, Allegri: “Faremo di tutto per passare il turno di Champions. Bologna? Niente è scontato…”

“Una cosa è certa: il 12 saremo pronti e penso abbiamo buone possibilità”

di Redazione ITASportPress

Dopo il ko in Champions League, riprende il cammino in campionato della Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri affronterà la trasferta di Bologna per la 25^ giornata di campionato. Il tecnico bianconero ha presentato la sfida dalla sala stampa dell’Allianz Stadium.

Prima di parlare di calcio, però, il mister ha voluto fare le condoglianze alla famiglia Agnelli per il recente lutto: “Innanzitutto faccio le condoglianze alla famiglia Agnelli per la scomparsa di Donna Marella”.

RIVINCITA – Passa subito al calcio giocato e con grande entusiasmo ecco la risposta per il ritorno di Champions League: “Quella del 12 marzo sarà LA sfida. La prepareremo con entusiasmo, adrenalina al massimo. Sarà una grande serata e faremo di tutto per passare il turno”. Per arrivare pronti alla gara di coppa occorre fare tre belle partite in campionato cominciando da domani, il Bologna dopo il cambio di allenatore sta facendo bene e dobbiamo arrivare a Napoli-Juventus con vantaggio immutato”. “La vita non deve essere piatta, questo momento è una bella scossa, e va vissuto al meglio. Non era facile prima, non sarà facile il 12 marzo perché l’Atletico Madrid è una squadra importante”. “Rigiocare subito Atletico Madrid-Juventus sarebbe un errore: ci vuole tempo, per lavorare un pezzo alla volta, come una bottiglia da riempire giorno dopo giorno”. “Quando arrivi agli ottavi di Champions può succedere di tutto, perchè ci sono 8 squadre che possono giocare le semifinali. La squadra però sa essere responsabile”.

BOLOGNA – “Niente è scontato, vincere è difficile, sia in Europa che in Italia. E siamo bene avviati: vincere è frutto di lavoro quotidiano, serio, responsabile e professionale”. “Chi gioca? In porta ci sarà Perin. Chiellini devo valutarlo. Pjanic era mezzo morto ieri”. “Cristiano? Lui è il miglior giocatore al mondo, e in spogliatoio trasmette serenità. A Madrid ha fatto una buona prestazione La migliore in stagione dal punto di vista individuale. Vediamo chi gioca domani in attacco”. “Non facciamo calcoli, domani giochiamo a Bologna per vincere, poi riposiamo un paio di giorni e cominciamo a pensare al Napoli. Nel calcio, gli imprevisti sono dietro l’angolo”. “Cancelo domani gioca”.

SQUADRA – Quest’anno sono successe cose strane, episodi che nessuno immaginava, a Emre Can, Cuadrado, Douglas Costa e Khedira. E qui non c’entra niente la preparazione. Ma una cosa è certa: il 12 saremo pronti. E credo che abbiamo molte possibilità di passare il turno”. “I giocatori stanno bene, hanno fatto buoni allenamenti. Nel calcio e nella vita non tutto fila sempre liscio. Dobbiamo trasformare la sconfitta in un’opportunità per fare qualcosa di straordinario”. “Dobbiamo stare zitti e lavorare. I giornali e i tifosi, quando si perde, sono liberi di criticare”.

SIMEONE – “La sua esultanza? Sui comportamenti altrui non dico niente, tra l’altro io non l’avevo nemmeno visto. Sono cose che non stanno a me giudicare, ognuno si comporta per come è”.

FUTURO – “Per vincere il campionato devi costruire la vittoria ogni giorno. E ogni domenica inizi da 0-0, come in Europa. Il mio futuro? Sono il campionato e la Champions League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy