Serie A

Juventus, Allegri: “Morata resta. Napoli? E’ scontro diretto ma siamo in stato di emergenza”

Juventus, Allegri: “Morata resta. Napoli? E’ scontro diretto ma siamo in stato di emergenza”

Il tecnico bianconero ha presentato il match contro il Napoli di domani sera

Redazione ITASportPress

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha presentato in sala stampa la prima partita del 2022 domani sera (ore 20,45) all’Allianz Stadium contro il Napoli. «In questi giorni abbiamo lavorato bene sia sul piano fisico che su quello tecnico, ne avevamo bisogno. Siamo pronti per affrontare le sei partite di gennaio a partire da quella di domani contro il Napoli. Loro sono un’ottima squadra, giocano bene e hanno cinque punti in più di noi. É uno scontro diretto, un match molto difficile. Noi dobbiamo fare un passo alla volta: prima di tutto cerchiamo di vincere la prima partita del nuovo anno. Sulla gara di domani ci sono organi di competenza che devono decidere. Noi possiamo solo giocare con chi c'è: si tratta di uno stato di emergenza e bisogna trovare soluzioni».

FORMAZIONE - «Recuperiamo Dybala e Chiesa, devo ancora però capire chi far giocare davanti. Bonucci è fuori sia domani che domenica, è da valutare per la Supercoppa. Danilo sarà a disposizione la prossima settimana. Pellegrini e Kaio Jorge hanno avuto un attacco influenzale, non ci saranno contro il Napoli. Ramsey è tornato oggi dopo che gli abbiamo dato dei giorni di permesso per lavorare in Inghilterra, è un giocatore in uscita. Arthur? Aspettiamo di capire l’esito del tampone di oggi. A centrocampo giocherà Locatelli al centro con altri due tra Bentancur, Rabiot e McKennie. Morata non parte, rimane qui. L’anno scorso ha fatto 21 gol in tutta la stagione, quest’anno ne ha fatti 7 senza rigori e punizioni. É un giocatore di rendimento. Ho parlato con lui e gli ho detto che da qui non si muove. Deve stare sereno e tranquillo».

 (Getty Images)
tutte le notizie di