ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Juventus, Allegri: “Parlare non serve adesso bisogna provare vergogna”

(Getty Images)

Delusione in casa Juve dopo il ko esterno contro il Verona

Redazione ITASportPress

Seconda sconfitta consecutiva per la Juventus che dopo aver perso contro il Sassuolo si è ripetuta a Verona. Il ko del Bentegodi sotto la lente di ingrandimento del tecnico bianconero Max Allegri: «In questo momento le parole non servono a niente: dobbiamo prenderci la responsabilità, lavorare, fare. Dobbiamo aver l'umiltà di capire che in questo momento siamo una squadra di metà classifica ma da questa situazione, in un modo o nell'altro, ci tireremo fuori. Indipendentemente dal valore della squadra, che è ottimo, dobbiamo giocare con umiltà: il calcio non va sempre come uno vuole, ci sono momenti in cui le cose vanno male, e per risollevarsi serve orgoglio. In una partita come quella di oggi ci si deve mettere sul piano dell'avversario, correre: le vittorie vanno guadagnate, con un atteggiamento diverso. Oggi pensavamo di essere più bravi di loro, e in questo momento, evidentemente, non lo siamo. Ci vuole realismo, e rispetto per gli avversari, che si traduce soprattutto in voglia di lottare, su ogni contrasto. In questo momento, però si tende a vedere tutto in negativo, ma bisogna essere lucidi e analizzare ciò che va e ciò che non va. Adesso ci vuole solo silenzio e lavoro». Poi in conferenza stampa: "Bisogna provare vergogna, lavorare a testa bassa e stare zitti: questa è l'unica medicina che ci può far bene. Solo con la volontà ne usciremo, e sono convinto che ci tireremo fuori da questa situazione".

 (Getty Images)
tutte le notizie di