Juventus, Barzagli: “Paratici mi ha cambiato la vita perché…”

Juventus, Barzagli: “Paratici mi ha cambiato la vita perché…”

“Non so come mai, ma il nostro direttore Paratici veniva a vedermi a Wolfsburg”

di Redazione ITASportPress

Andrea Barzagli si è meritato un posto tra le grandi bandiere della Juventus. Oltre otto anni in bianconero e tanti successi. Al termine di questa stagione, il centrale difensivo ha annunciato il proprio addio al calcio giocato, ma in un’intervista rilasciata a JTV, non si è sottratto dal raccontare alcuni retroscena sul suo arrivo a Torino e non solo.

PARATICI – “Non so come mai, ma il nostro direttore Fabio Paratici veniva a vedermi a Wolfsburg. Mi ha cambiato la vita e la carriera. Ho sempre sognato di andare in una grande squadra, speravo di andarci dopo il Mondiale, ma erano tutte attrezzatissime e quindi ho scelto di andare in Germania. Li ho vinto un campionato incredibile con una squadra che mai aveva vinto nella sua storia, poi è arrivata al Juve ed ho detto subito sì. Con lo Stadium poi è cambiato tutto, l’inaugurazione ci ha fatto capire cosa vuol dire la Juve. Il primo Scudetto ci ha lanciato, poi la bravura del presidente, il club, il marketing hanno fatto il resto ed hanno portato giocatori importanti, ultimo tra i quali Cristiano Ronaldo”.

VINCERE – Tanti i successi, ma Barzagli ne ricorda particolarmente uno: “La cosa straordinaria è rivincere. In otto anni un campionato puoi anche sbagliarlo, noi siamo partiti male il quinto anno, ma poi abbiamo vinto. Se porti a casa otto Scudetti di fila crei una mentalità incredibile. Il titolo più sofferto è stato quello del 2018, il più difficile quello del 2016. Lo Scudetto più bello è sempre il prossimo, ma visto che io ho finito dico che è stato il primo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy