Juventus, Bonucci: “Agli ottavi eviterei il Tottenham. Inter? Forte, ma penso alla mia squadra”

Il difensore ha presentato il libro “Il mio amico Leo”

di Redazione ITASportPress

Protagonista a Torino Leonardo Bonucci, attuale capitano della Juventus, in attesa che rientri l’amico Chiellini: ha presentato il libro “Il mio amico Leo”, scritto con Francesco Ceniti. A margine dell’evento, a cui ha partecipato anche il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, il difensore ha parlato della stagione bianconera: “Il nostro percorso in Champions poteva sembrare semplice, ma non lo è mai, perché nel calcio di scontato non c’è nulla. Adesso è stato raggiunto un obiettivo intermedio, ora pensiamo al campionato, poi sarà il momento di vincere anche col Leverkusen. Agli ottavi eviterei il Tottenham, che col cambio in panchina può essere pericolosa e Mourinho dà sempre qualcosa in più. Di certo febbraio e marzo sono lontani, potrebbero cambiare molte cose, ma certamente gli Spurs si sono rimessi in corsa, senza nulla togliere a Pochettino”.

INTER – Bonucci ha parlato anche dell’Inter, avversaria per lo Scudetto, reduce dal bel successo a Praga: “Sapevo che sarebbe tornata ai vertici sia in campionato che in Europa, ma penso alla mia squadra, alla mia società: anche noi vogliamo dare il massimo e arrivare in fondo a tutte le competizioni, con lo scopo di alzare trofei”.

CR7 – Queste, invece, le dichiarazioni su Cristiano Ronaldo, che per la seconda volta in carriera non ha segnato un gol per un mese intero (novembre): “Con lui abbiamo parlato tutti, in un gruppo è importante che quando uno non è al top della forma, ci sia un altro pronto a sostituirlo. Fa parte di una squadra, sarà fondamentale essere competitivi da marzo in poi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy