Juventus, l’ex Zambrotta: “La 10 di Dybala è molto pesante. Per lo scudetto attenti al Milan”

Zambrotta parla della sua ex squadra

di Redazione ITASportPress

Gianluca Zambrotta alla Juventus ha dato tanto ma anche ricevuto abbastanza. L’ex bianconero parla dei top della squadra di mister Pirlo alla Gazzetta dello Sport. «Bernardeschi ha avuto dei problemi fisici che l’hanno frenato. La Nazionale fa sempre bene, soprattutto in questo momento storico: il gol contro l’Estonia gli darà fiducia in ottica Juventus. E una volta ritrovata la condizione sarà utilissimo per Pirlo».

DYBALA  –  «Anche per lui la sfortuna ha inciso, ma nessuno può discuterne il valore: se gambe e testa vanno, è decisivo. Poi certo, indossa un numero pesante: il 10 è stato di Platini, Baggio e Del Piero. È normale che il tifoso si aspetti tantissimo. In ogni caso, punto su Paulo. E magari l’eventuale stretta di mano per il contratto avrà un effetto positivo sulle sue prestazioni».

RONALDO – «Ha raggiunto Puskas con 746 reti nella storia dei migliori bomber. Nessuno può dubitare della sua grandezza, ma anche per una questione affettiva scelgo Messi: abbiamo condiviso due anni al Barça, quando stava esplodendo. Vederlo nel quotidiano era straordinario».

SCUDETTO – «Allo stato attuale, il Milan sembra avere qualcosa in più: dopo il lockdown è stato quasi perfetto, la rosa è giovane è c’è un entusiasmo particolare, ma il campionato è ancora lunghissimo. Sulla carta Juve e Inter sono più attrezzate, ma non posso dimenticare il Napoli».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy