Juventus, Pirlo: “Contro l’Udinese partita difficile visto che stanno attraversando un buon momento”

Il tecnico bianconero ha presentato il match di domani contro l’Udinese

di Redazione ITASportPress

C’è da riscattare il k.o. interno con la Fiorentina ma Andrea Pirlo tecnico della Juventus, ai microfoni di Jtv. ha presentato la partita di domani sera con l’Udinese alle 20.45. “Sarà una partita difficile visto che l’Udinese sta attraversando un buon momento ed è una squadra molto organizzata, molto fisica e con giocatori molto bravi nelle ripartenze, quindi dovremo stare attenti e fare una gara accorta cercando di esser molto bravi a fare le preventive sui loro attaccanti e sulle loro mezzali che sono molto tecniche e uno lo conosciamo bene perché ha giocato qui con noi. Sarà una partita molto difficile anche fisicamente. Con i ragazzi abbiamo parlato della partita con la Fiorentina che è stata completamente sbagliata per atteggiamento e tutto, non potevamo finire così il 2020. C’è stata una bella riunione dove abbiamo parlato e discusso degli obiettivi futuri, quindi è stata anche produttiva. Non vorrei vedere più partite come quella con la Fiorentina, poi per il resto abbiamo fatto un buon cammino in crescendo migliorando su tanti aspetti. Sono convinto che si potrà fare ancora meglio, perché abbiamo tutto per poter fare molto meglio”.

Juventus Pirlo, getty images

GENNAIO – “É un mese importante con molte partite, con tante competizioni e ci sarà anche la finale di Supercoppa, quindi dovremo affrontarle al meglio con tanti giocatori a disposizione e ci sarà spazio per tutti, perché giocare ogni tre giorni è difficile e toglie energie, quindi dovremo esser pronti per ogni partita. Ho capito che da giocatore i giudizi vanno dati in maniera più generica e ponderata, mentre quando alleni un giorno si è alle stelle e un giorno dopo non hai fatto niente di buono. Sono abituato già da giocatore non è una novità. Facendo l’allenatore della Juve devi prenderti tante responsabilità, ma sono pronto anche per questo”.

AUGURIO – “Soprattutto extracalcio, perché stiamo attraversando un momento difficile con questa pandemia, perciò la cosa più importante sarebbe quella di tornare alla normalità per tutti per cercare di vivere normalmente con più serenità. Il calcio speriamo di avere delle belle soddisfazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy