Juventus, Pirlo: “Sassuolo è un’ottima squadra che gioca insieme da qualche anno, con un bravo allenatore”

Il tecnico bianconero ha presentato la partita di domani

di Redazione ITASportPress

Terza partita del 2021 per la Juventus, che domani sera all’Allianz Stadium (ore 20,45) ospita il Sassuolo nel match valevole per la 17° giornata della Serie A. Oggi Mister Andrea Pirlo ha risposto alle domande dei giornalisti alla vigilia della sfida contro la squadra emiliana. «Mi aspetto una gara difficile. Il Sassuolo è un’ottima squadra che gioca insieme da qualche anno, con un bravo allenatore nella parte della costruzione del gioco. Dovremo stare attenti nella fase di non possesso a non concedere loro dei varchi perché sono molto bravi ad uscire sulla pressione della squadra avversaria. Siamo una squadra che vince da 9 anni ed è normale che su di noi ci sia la pressione per vincere il campionato. Il Milan in questo momento è primo in classifica e adesso sono i rossoneri la squadra da battere».

Sassuolo-Juventus
Sassuolo-Juventus (getty images)

DISPONIBILI – «Per quanto riguarda la difesa, Demiral è un po’ più pronto di Chiellini dato che viene da più partite giocate quest’anno. Giorgio sta molto meglio e si sta allenando con grande continuità e presto potrà partire dall’inizio anche lui. Kulusevski l’altra sera a San Siro è entrato bene, gli ho fatto i complimenti. Vedremo se domani partirà dall’inizio, potrebbe essere anche un’arma in più durante la partita. Morata sta meglio, si è allenato a parte, decideremo domani mattina se portarlo in panchina. Chiesa a Milano ha avuto un problema all’anca e ha chiesto di uscire, ma adesso è tutto a posto. Il suo rendimento non mi ha stupito, conoscevo le sue qualità. Può migliorare tanto, è un prototipo di un grande campione e deve crescere partita dopo partita. Arthur ha recuperato e ripreso la condizione, può giocare con chiunque in mezzo al campo perché conosce il calcio. Bernardeschi? É un giocatore affidabile in ogni momento della partita, avrà le sua chances perché è un giocatore importante».

DE ZERBI – «Ho un bel rapporto con il tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi. Siamo entrambi bresciani e abbiamo la stessa età, ma lui allena da più anni. La scorsa estate l’ho sentito spesso, abbiamo sempre fatto dei bei discorsi sul calcio. Per noi le partite devono essere tutte uguali. La nostra voglia di raggiungere il risultato deve essere identica tutte le domeniche, i tre punti contro il Sassuolo sono importantissimi. Dove possiamo migliorare? Nella forza mentale, nei momenti successivi a quando passiamo in vantaggio».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy