Juventus, retroscena addio Allegri: ultimatum di Nedved ad Agnelli

Juventus, retroscena addio Allegri: ultimatum di Nedved ad Agnelli

Ecco i motivi della separazione tra il tecnico e la società

di Redazione ITASportPress
Nedved

Incredibile retroscena sull’addio di Massimiliano Allegri dalla Juventus. Dietro la decisione di non continuare insieme, ci sarebbero Pavel Nedved e Fabio Paratici. In modo particolare l’ex centrocampista ceco avrebbe avuto un ruolo fondamentale nella decisione di Andrea Agnelli nel mandare via l’allenatore.

Secondo quanto si apprende dal Corriere della Sera, infatti, il vicepresidente bianconero avrebbe dato una sorta di ultimatum al numero uno del club. Visione del futuro differente tra tecnico e dirigenza hanno portato Agnelli a credere nella “giovane Juventus” che verrà.

“O lui, o me”, sarebbero state queste le parole di Pavel Nedved riguardo Allegri e la sua permanenza. La scelta, come ormai è noto, è stata quella di cambiare allenatore. Uno dei fattori decisivi, il percorso in Champions League e la seguente eliminazione ad opera dell’Ajax. Ed è stato proprio in quella, che un gesto di Cristiano Ronaldo ha poi convinto del tutto Paratici e Nedved di rimanere saldi sulla loro posizione. Il portoghese, uscendo dal campo, aveva fatto un gesto inequivocabile, che in qualche modo gettava anche la croce su Allegri: “Ce la siamo fatti sotto…”. Da quel momento, il destino di Allegri è parso segnato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy