Juventus, Sarri: “Derby partita a sé, Pjanic non so se ci sarà. Var? Mi piace poco…”

Juventus, Sarri: “Derby partita a sé, Pjanic non so se ci sarà. Var? Mi piace poco…”

Le parole in conferenza del tecnico bianconero

di Redazione ITASportPress

Domani sera, sabato 2 novembre, la Juventus è attesa dal derby della Mole contro il Torino. Così il tecnico bianconero Maurizio Sarri in conferenza stampa: “Il derby non è mai una partita normale, per noi tutte le gare, comunque, sono importanti. Il momento no degli avversari? Sappiamo che certe sfide fanno storia a sé, indipendentemente dai momenti della stagione. Mi aspetto un Torino con grandissime motivazioni, per loro può essere una partita decisiva. Dobbiamo cercare di metterla sui nostri binari, a volte è fattibile e a volte no. Per noi sarebbe importante mantenere la gara sulle caratteristiche a noi più adatte. Non so se Pjanic sarà della partita, ieri si è allenato ancora a parte, è in corso la riunione tra i preparatori e i medici”.

Sul Var: “A me piace di più quando i direttore di gara arbitrano in campo. Non tutte le scelte sono condivisibili, sul fallo di mano ancora non ci ho capito nulla. Anche nella vita di tutti i giorni, comunque, ci sono regole assurde, bisogna adeguarsi. A me non piace, il Var era nato per individuare errori macroscopici, adesso si utilizza 3-4 volte a partita. All’estero si utilizza in modo più limitato. Un paio di chiamate dalla panchina? Non mi basterebbero…”.

Su Mazzarri e Higuain: “In questi anni mi sono incontrato poco con Mazzarri, a Napoli ha fatto molto bene, ora anche al Torino, gli porto grande rispetto. Higuain è un grandissimo giocatore, la scorsa estate l’ho visto con una motivazione fuori dal comune. A Londra mi era piaciuto meno, quando ha motivazioni diventa giocatore incredibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy