ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

RIVELAZIONE

Juventus, senti Danilo: “Abbiamo in testa lo scudetto. Con Guardiola…”

Danilo (getty images)

Il difensore si racconta

Redazione ITASportPress

Lunga intervista rilasciata a La Repubblica dal difensore della Juventus Danilo. Diversi i temi trattati tra cui la mentalità vincente e gli obiettivi stagionali.

SCUDETTO - Non ci sono mezze misure nelle parole del brasiliano: "Abbiamo battuto i campioni d’Europa in carica, no? L’obiettivo comunque è vincere lo scudetto. È vero che siamo partiti male, ma ho imparato che la Juve sa risorgere. Come si dice qui, la Juve non molla mai". E ancora: "Problema autostima? Secondo me no. Il punto è che quando ci sono cambiamenti, non sempre le cose vanno come vuoi. Al primo anno al City, Guardiola prese 20 punti dal Chelsea di Conte. Nei cambiamenti serve pazienza, bisogna aspettare la maturazione del gioco e delle idee. Ci vuole tempo perché nella testa dei giocatori entrino le cose che all’allenatore piacciono".

PERSONALE - A livello personale Danilo è stato allenato da diversi grandi mister da Zidane a Lopetegui, poi Sarri, Pirlo, Guardiola e ovviamente Allegri: "Sono stato molto ho fortunato: ho lavorato con allenatori completamente diversi uno dall’altro ma tutti vincenti, e non che hanno vinto per caso una volta sola. Ho cercato di imparare da tutti. Lo studio dei loro dettagli mi serve e mi servirà". "È con Guardiola che ho cambiato il mio modo di vedere le cose. Ho giocato poco con lui? Sì, ma la colpa è stata anche di un infortunio nella seconda stagione, perché il primo anno in metteva quasi sempre, ma è vero che non è facile avere un rapporto lui: non è mai rilassato, pensa al calcio tutto il giorno. Secondo me a casa la sera posiziona la moglie e il divano come fossero giocatori in campo".

 Juventus Danilo (getty images)
tutte le notizie di