Juventus, Szczesny chiede attenzione e rivela: “Non siamo ancora molto solidi. Il mio segreto? Faccio meditazione…”

Juventus, Szczesny chiede attenzione e rivela: “Non siamo ancora molto solidi. Il mio segreto? Faccio meditazione…”

“Mi aiuta a migliorare mentalmente”

di Redazione ITASportPress

In vista del big match contro il Torino, il portiere della Juventus Wojciech Szczesny ha concesso un’interessante intervista ai microfoni di DAZN. Il polacco ha confidato che la squadra deve miglioare ancora sia nel reparto avanzato sia in quello difensivo. Non solo. Il classe 1990 ha confidato di avere un piccolo segreto che lo aiuta a stare sempre concentrato.

IN GUARDIA – “Noi cerchiamo sempre di tenere alta l’intensità, è ovvio che certe partite ti portano motivazioni differenti. In futuro però dovremo migliorare questo aspetto e tenere sempre la tensione alta. Nei prossimi mesi dovremo diventare ancora più ordinati. Non siamo ancora molto solidi, concediamo 2-3 palle gol a partita e se sei la Juventus non va bene. A livello difensivo non credo stiamo facendo fatica, anzi, siamo abbastanza in controllo delle partite, però succedono un paio di episodi che fanno la differenza. Dobbiamo eliminare anche quelli. Serve più cattiveria davanti alla porta, concretizziamo poco per quanto creiamo. In allenamento come vedo gli attaccanti? Beh non è semplice segnare a Szczesny e Buffon… Scherzi a parte sono giocatori di livello mondiale, arriveranno anche le partite in cui segneremo quatto o cinque goal”.

SEGRETO – “Faccio meditazione da 3-4 anni, da quando ero a Roma, mi aiuta a migliorare mentalmente e poi mi alleno sempre come stessi giocando i 90’. Inoltre il giorno dopo riguardo ogni mio contatto con il pallone, che sia con i piedi o con le mani. Solo così posso migliorare”, ha rivelato Szczesny.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy