Kean: “In allenamento rubo i segreti di CR7, ma le mie fonti di ispirazione sono…”

Kean: “In allenamento rubo i segreti di CR7, ma le mie fonti di ispirazione sono…”

“Sogno di vincere la Champions League”

di Redazione ITASportPress

La sua prima vera annata da protagonista con la prima squadra della Juventus si è chiusa con un bilancio di sette gol in 17 partite tra campionato, Coppa Italia e Champions League. Stiamo parlando di Moise Kean, giovane attaccante bianconero e della Nazionale italiana.

Il classe 2000 è stato intervistato da SoccerBible dove ha parlato della stagione appena trascorsa, dei suoi idoli e delle ambizioni per il futuro.

ALLA JUVENTUS – “Quando sono arrivato alla Juventus, quando sono arrivato a Vinovo, ho capito che le cose sarebbero cambiate. La Juventus ti aiuta a crescere e diventare un uomo in tutte le cose che vuoi fare. Impari molte cose senza accorgertene. Tecnicamente sono migliorato, ma la mia ambizione è di migliorare ogni giorno sempre di più. Sono consapevole del fatto che indosso una maglietta che comporta delle responsabilità, ma non è un peso. Sono concentrato sul mio lavoro”. “Sono sicuro che al momento non ci sono altre squadre che possono aiutarmi a migliorare nel modo in cui la Juventus può farlo. Sono nato qui e ho quasi sempre indossato la maglia bianconera. Ovviamente non so cosa riserva il futuro, ma quello che è sicuro è che darò sempre il massimo”.

RONALDO – Dopo una stagione vissuta accanto al più forte giocatore del mondo insieme a Messi, Kean racconta: “CR7? Quando ci alleniamo, cerco di osservare tutte le cose che fa, dal suo atteggiamento in campo alla sua voglia di giocare, di allenarsi e di essere sempre pronto. Allenarsi con grandi campioni ha benefici che non puoi sottovalutare. Osservo e poi provo ad applicare ciò che ho imparato sul campo. Anche quando giochiamo le amichevoli in allenamento, non voglio perdere. Alla Juve non puoi mai smettere, dare sempre il massimo in ogni sfida, qualunque forma assuma, questa è la nostra filosofia”. “Il sogno? Penso che la più grande ambizione sia ben nota: vincere la Champions League”.

ISPIRAZIONE – Ma se da una parte Kean guarda e impara di Cristiano Ronaldo, dall’altra prende ispirazione da altri campioni: “Drogba è stata sicuramente una fonte d’ispirazione. Mi è piaciuto molto, era uno dei miei idoli. Ho visto come si è mosso e come ha segnato ripetutamente. Lui è stato fantastico”. Ma non solo l’ivoriano. Kean ammette: “Balotelli? Quando ero più giovane, mi piaceva lui, specialmente durante il suo periodo all’Inter. Anche Mario è stato fonte d’ispirazione per me“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy