La Lazio c’è: Fiorentina battuta in rimonta e Juventus di nuovo a -4

A dieci minuti dalla fine un euro gol dello spagnolo decide il match.

di Redazione ITASportPress

Dopo la caduta di Bergamo la Lazio si rialza contro la Fiorentina. Nonostante l’ottima partita, la viola non riesce a reggere i ritmi biancocelesti nel secondo tempo. La squadra di Inzaghi è ancora in piena lotta per lo Scudetto.

La partita

Immobile (Getty Images)

È una Fioretina determinata quella che scende in campo all’Olimpico, soprattutto nel primo tempo. La squadra di Iachini ha ritrovato il miglior Ribery ed è proprio il francese a trascinare i suoi con giocate incredibili, considerata l’età non più giovanissima. Al 25esimo è l’ex Bayern a portare avanti i viola con un’azione personale in cui fa fuori la difesa della Lazio per poi calciare forte in porta. Nulla da fare per Strakosha. La Lazio però non rimane a guardare e dopo pochi minuti impegna Dragowski con un colpo di testa di Parolo. Il primo tempo si spegne però senza troppe emozioni.

Secondo tempo

Lazio – fiorentina (Getty Images)

Nella ripresa la Lazio scende in campo molto più convinta. La squadra di Inzaghi si scrolla di dosso i fantasmi di Bergamo anche se è la Fiorentina ad andare vicina al raddoppio con la traversa colpita da Ghezzal con un sinistro a giro. Dal 50esimo la Lazio monopolizza il possesso e comincia a pressare la difesa viola. Lazzari continua ad impensierire la Fiorentina con le sue discese e al 66esimo ecco che Caicedo si conquista il calcio di rigore che Immobile non sbaglia. La squadra di Inzaghi rimane costantemente nella metà campo Viola e all’82’ Luis Alberto segna un gol pesantissimo per l’economia della partita e della lotta scudetto. Lo spagnolo dopo un rimpallo fortunoso al limite dell’area di rigore fa esplodere un destro che non lascia scampo a Dragowski.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy