Lecce, Sticchi Damiani: “Danno economico enorme se il campionato non riprende”

Lecce, Sticchi Damiani: “Danno economico enorme se il campionato non riprende”

Così il patron dei salentini a Radio Punto Nuovo

di Redazione ITASportPress

Lo stop ai campionati imposto dall’emergenza Coronavirus rischia di avere conseguenze devastanti sui club. Di questo, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha parlato il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani.

FUTURO – “Ci stiamo confrontando quotidianamente con tutti i presidenti di Serie A e con Dal Pino e De Siervo. Abbiamo fatto una nuova riunione per affrontare vari temi, che sono riservati. Stiamo cercando le misure per ricavare introiti nel caso in cui il campionato non dovesse riniziare: stiamo parlando di circa 200-330 milioni. Il sistema calcio rischia un danno enorme, ecco quindi che dobbiamo valutare la possibilità di giocare anche ad agosto. Playoff e playout? Ne avevamo parlato ed io ero scettico, ma credo che la proposta sia caduta. Rischio di un fallimento delle società? Dipende dal tipo di indebitamento che hanno i club. Il Lecce non ha alcun debito, ma ci sarebbe sicuramente un impatto grande”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy