ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Lega A, Casini vuole le riforme e lo sviluppo delle squadre B

Lorenzo Casini (credit Lorenzo Casini Facebook)

La Lega A studia le riforme da attuare

Redazione ITASportPress

Con l'avvento di Lorenzo Casini in Lega A, si parla molto di riforme. L'ex capo di Gabinetto del Ministero della cultura e ora completamente dedito agli sviluppi della Lega, ha avviato con la Federazione una task force al lavoro sulle riforme più urgenti. Per il nuovo presidente una priorità è sostenere i club nello sviluppo delle squadre B: «Un progetto che deve essere sostenibile economicamente e nelle regole. I giovani ci sono ma vanno cresciuti in strutture adeguate e poi introdotti, come in Spagna. Oggi si crea un gap e i ragazzi non vengono utilizzati quanto dovrebbero. Ci siederemo anche con Ghirelli e la Lega Pro. In generale sto raccogliendo dai club indicazioni sulle priorità di intervento: verrà costituito un gruppo di lavoro permanente della A. Tutti i temi, stadi compresi, vanno affrontati insieme».

GRAVINA AVVISA I NAVIGANTI - Il presidente della Figc, Gabriele Gravina chiede unità sulla discussione degli argomenti messi in agenda. Investimenti nei settori giovanili e nelle infrastrutture, aumento del numero dei selezionabili per le Nazionali, progettualità nelle scuole, ma anche riforma dei campionati, normativa sulle plusvalenze fittizie e sostenibilità economico-finanziaria del professionismo sono alcuni dei temi su cui i vertici dovranno confrontarsi e trovare delle soluzioni il più condivise possibili. «È il tempo della responsabilità e dell’azione - afferma Gravina - tutte le componenti sono chiamate a fare un passo in avanti per il bene del movimento. Abbiamo bisogno di unità per affrontare temi così delicati. Confido di portare alcune decisioni in approvazione già alla prossima riunione fissata per il 20 aprile».

 (Getty Images)
tutte le notizie di