Lippi avvisa l’Atletico Madrid: “Juventus mai morta. Ecco cosa dovrà fare per passare…”

“Allegri fa giocare male la squadra? Conta vincere, il resto sono chiacchiere”

di Redazione ITASportPress
Lippi

“Non è finita”, parola di Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus e ct dell’Italia. La Juventus ha ancora molte possibilità di passare il turno di Champions League contro l’Atletico Madrid, nonostante il pesante 2-0 dell’andata.

Intervistato da Repubblica, l’ex tecnico ha parlato dei temi caldi del calcio europeo soffermandosi in modo particolare sulla sfida dei bianconeri di mertedì sera.

SI PUO’ – “Se la Juventus ce la farà contro l’Atletico Madrid? Voglio dire che la Juventus non è mai morta, dunque chi la dà per spacciata non la conosce. La Juventus in un certo senso è immortale, soprattutto quando la feriscono. Calma con i processi, vediamo prima come va a finire: la Juve ha sette vite, anzi settanta. Questa è una squadra di veterani, tutti sanno come gestire i momenti di sofferenza”.

CONSIGLIO – E da grande esperto di calcio, ecco qualche dritta su come affrontare la gara: “La Juventus non dovrà mai uscire dalla partita, essere paziente e fare molta attenzione. I gol arriveranno”. Su Allegri, poi, Lippi ha detto: “Fa giocare male la Juve? Ma stiamo scherzando? Vincere è un ottimo modo di giocare bene, tutto il resto sono solo chiacchiere. Discutere Allegri dopo quasi cinque scudetti in cinque anni e due finali di Champions è da manicomio”. Infine un pensiero anche su Buffon, via dalla Juventus e criticato ultimamente a Parigi: “Giù le mani da Gigi, un errore può capitare a chiunque e l’età non c’entra niente, si sbaglia da ragazzini e si sbaglia dopo. E poi Buffon è il portiere con più parate in tutto il campionato francese. Pure lui, diciamolo, immortale o quasi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy