Lippi: “Juventus spettacolare. Può fare il Triplete. Scudetto? Occhio a Inter e Napoli…”

“L’autorevolezza e l’autostima raggiunte dai bianconeri sono il motore che spinge un gruppo di altissimo livello”

di Redazione ITASportPress
Lippi

La Juventus vince e convince. La Vecchia Signora si dimostra solida, decisa e forte. L’ultima prestazione in Champions League contro il Manchester United è stata l’ennesima conferma che non ha lasciato alcun dubbio, neppure agli occhi esperti di uno come Marcello Lippi: “La Juve di Old Trafford? Spettacolare! Me la sono goduta, mi ha colpito il modo con cui ha dominato in uno degli stadi più difficili e gloriosi del mondo”. Così, l’ex ct della Nazionale in un’intervista al Corriere dello Sport. I bianconeri in Coppa, ma anche in campionato con la lotta scudetto di questo e tanto altro ha parlato l’esperto tecnico.

PUO’ VINCERE TUTTO – “La sensazione che fosse la stagione giusta l’hanno avvertita in molti quasi subito. Personalmente, sul tema, ripetevo quel che penso da anni. La squadra, già due volte finalista di Champions in tempi recentissimi, sul piano internazionale era ormai arrivata a ridosso del trio dei club più forti: Real, Barça e Bayern. Bene, adesso è tempo di dire che la Juve guida il gruppetto delle favorite”. “I meriti sono tutti della Juve, e occhio a sottovalutare certi avversari. Gli stimoli in Champions sono fortissimi, restano sempre quelle le squadre da battere: sempre! Sbagliato parlare di una sola favorita, però…”. “Se può fare il Triplete? Mai come questa volta la sensazione è che la Juve possa vincere tutto”.

VALORE AGGIUNTO – “L’autorevolezza e l’autostima raggiunte dai bianconeri sono il motore che spinge un gruppo di altissimo livello, al quale è stato aggiunto Cristiano Ronaldo. Il suo peso nella Juve? Semplice: si prendono cinque Pallone d’Oro, più cinque Champions, più una cinquantina di gol a stagione e 159 in Champions. Eccetto Messi, non c’è nessuno che possa aumentare il rendimento di una squadra come Cristiano, il miglior giocatore del mondo. CR7 è un fenomenale valore aggiunto. Che si somma a campioni sempre più completi, come Dybala e Bernardeschi, senza contare innesti come quelli di Bonucci e Cancelo”. Sull’ultima sfida poi: “La Juve di Old Trafford? Spettacolare! Me la sono goduta, mi ha colpito il modo con cui ha dominato in uno degli stadi più difficili e gloriosi del mondo, nella partita più complicata ha mostrato una personalità che conferma la sua crescita totale. Per contro mi ha sorpreso in negativo il non gioco del Manchester, lo United non può rimanere a guardare gli altri per un’ora, anche se si tratta di una super Juve”.

SCUDETTO – “Chi può fermare la Juve in Italia? Rispetto all’inizio del campionato, direi che bisogna registrare una forte crescita dell’Inter, anche a livello europeo, intanto ha ritrovato una classifica più corrispondente al proprio valore. Poi resta il Napoli, magistralmente guidato da Carlo Ancelotti, lo scudetto alla Juve penso possano contenderlo solo loro. Se mi sorprenderebbe Marotta all’Inter? No, stiamo parlando di un professionista di altissimo livello, che ha concluso il rapporto con la Juve. Gravina? L’ho conosciuto ai tempi della Nazionale: persona seria, con buonissimi propositi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy