Lo Spezia cerca casa e intanto si pensa a ristrutturare il “Picco” con 6 milioni

La speranza della società ligure è di poter giocare Spezia-Lazio al Picco sabato 5 dicembre

di Redazione ITASportPress

Lo Spezia cerca casa visto che le gare casalinghe li deve giocare a Cesena e dopo la promozione in Serie A la dirigenza ha un’idea. Con una cifra tra i 5 e i 6 milioni di euro, i bianconeri potrebbero acquistare il “suo” stadio, il “Picco”, visto che il Comune non sembra disporre dei fondi per ampliare la capienza dagli attuali 10mila spettatori a 16mila, per rendere l’impianto all’altezza della Serie A. Si tratta di un bene pubblico e dunque non si potrà effettuare una trattativa privata, ma nel frattempo la proposta è stata recapitata al club. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport. L’ottica di trasformare l’ultracentenario Picco (inaugurato nel 1919) in uno stadio da Serie A, passa proprio da quella spesa e in prima fila per l’acquisizione c’è, naturalmente, la neopromossa ligure. Si tratta di un bene pubblico, questo sì, e dunque non si potrà effettuare una trattativa privata, ma nel frattempo la proposta è stata recapitata al club presieduto da Stefano Chisoli. Il coinvolgimento dei proprietari della holding Orlean Invest, di cui è amministratore delegato Gianpiero Fiorani, è d’obbligo, ma tanto si sa, l’ultima parola spetta al patron Gabriele Volpi. Lo Spezia, attualmente al Picco con una concessione di 6 anni rinnovata di recente, sta disputando le sue gare casalinghe all’Orogel-Manuzzi di Cesena, grazie alla deroga ottenuta per la stagione in corso, in attesa del progetto di ristrutturazione definitiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy