Milan, Berlusconi: “Rinunciare alla squadra è doloroso. Se venissero meno le condizioni tornerei indietro”

Le parole del presidente del club rossonero a “Il Tempo”.

di Redazione ITASportPress

Il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano “Il Tempo”. Ecco un altro estratto della sua intervista: “I cinesi ci hanno chiesto una ulteriore breve proroga, e in questo non vedo nulla di preoccupante. Gli investitori hanno versato caparre considerevoli a riprova della serietà delle loro intenzioni. Questo è importante non solo per il gruppo Fininvest ma soprattutto per i tifosi del Milan”.

“Ho sempre detto – ha aggiunto il patron rossonero – che avrei consegnato il club solo a chi avesse potuto garantire la possibilità e la volontà di investire per fare di nuovo grande il Milan. Per me rinunciare alla squadra è obiettivamente doloroso: acquistarlo, farlo crescere, condurlo ai trionfi nel mondo non è stato un investimento, è stato un atto d’amore. I tifosi stiano tranquilli, se venissero meno le condizioni indicate, tornerei indietro senza esitazione. Ma oggettivamente non vedo motivi per i quali questo dovrebbe succedere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy