Milan, furia rossonera dentro lo spogliatoio dello Stadium: scudetti staccati e coppe della Juventus danneggiate

La sconfitta maturata all’ultimo secondo per un dubbio rigore ha mandato su tutte le furie alcuni giocatori che hanno distrutto una parte della sala a loro riservata

di Redazione ITASportPress

Il finale di gara pirotecnico di ieri sera tra la Juventus e il Milan non è finito al 97′ dopo il rigore contestato trasformato da Dybala che ha dato la vittoria ai campioni d’Italia. Secondo quanto riporta l’Ansa, alcuni calciatori rossoneri avrebbero danneggiato insegne e arredi juventini all’interno dello spogliatoio dello Juventus Stadium. Tra le cose danneggiate ci sono state anche le riproduzioni in cartongesso delle due Champions bianconere, divelte dai muri, danneggiate e quindi lasciate abbandonate per terra. I rossoneri si sarebbero accaniti anche con gli scudetti appesi alle pareti del vestiario. Un gesto piuttosto simbolico. Chissà se tra i tricolori divelti c’era anche quello del 2011-12, legato al gol-non-gol (ma era gol) del rossonero Muntari. Il Milan ha preferito non commentare questo tipo di indiscrezioni, e allo stesso modo filtra la decisione del club di non commentare ulteriormente gli episodi, sia in relazione a quanto accaduto in campo durante la partita sia in relazione agli episodi verificatisi dopo il fischio finale, di Juventus-Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy