Milan, Gattuso: “La squadra sta bene ma dobbiamo alzare l’asticella”

Milan, Gattuso: “La squadra sta bene ma dobbiamo alzare l’asticella”

L’allenatore rossonero: “Bonucci ammonito? I tre punti con la Roma sono uguali all’Inter. Bonucci non si deve preoccupare dell’ammonizione, altrimenti gioca col freno a mano tirato”

di Redazione ITASportPress

Alla vigilia del big match contro la Roma, Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, è intervenuto in conferenza stampa; queste le dichiarazioni rilasciate: “C’è solo Antonelli che rimane fuori. Calabria è a disposizione, Musacchio ieri ha fatto metà seduta e oggi tutta la rifinitura. C’era un po’ di stanchezza e qualcuno ha lavorato a livello aerobico. La squadra sta molto bene. Nelle prossime partite dobbiamo alzare l’asticella perchè affronteremo squadre con individualità importanti. Roma? I risultati dicono che non sono nel migliore momento. Ma nel primo tempo con lo Shakhtar hanno tenuto bene. Lo Shakhtar è una squadra molto forte, ma la Roma l’ha messa in difficoltà”.

ENTUSIASMO – “L’abbiamo acceso ma ora bisogna continuare, perchè poi se arrivano i cattivi risultati torneranno a sparire. Avremo due gare in casa in cui porteremo 130-140 mila tifosi, bisogna portare sempre più tifosi allo stadio. Bisogna riportare questa società dove è stata per tanti anni”.

SINGOLI – “Bonucci ammonito? I tre punti con la Roma sono uguali all’Inter. Bonucci non si deve preoccupare dell’ammonizione, altrimenti gioca col freno a mano tirato. Se c’è da rischiare un cartellino deve farlo. Andrè Silva? Con la Samp ha avuto una grande reazione, mi sono rivisto la partita contro il Ludogorets. Quando è entrato Kalinic, Andrè Silva ha espresso un calcio diverso, forse si esprime meglio con un giocatore vicino. Con le sue caratteristiche ci vuole un attaccante vicino”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy