Milan, Ibrahimovic: “Squadra fragile. E pensare che Ilicic è stato troppo gentile con noi…”

Le parole dell’attaccante svedese

di Redazione ITASportPress

Il Milan torna bruscamente sulla terra. Merito della lezione impartita ai rossoneri dall’Atalanta. L’attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic commenta il k.o. ai microfoni di Sky Sport: “Oggi sono mancate tante cose. Adesso l’importante è recuperare e aspettare la prossima partita. La squadra è un po’ fragile perché mancano 4-5 titolari entrano giocatori che non hanno grande esperienza e tante partite in Serie A. Ma questa non può essere una scusa, siamo primi, anche se essere campioni d’inverno non vale a niente. C’è una nuova partita tra qualche giorno e abbiamo la possibilità di fare meglio di oggi, sicuro. Ora dobbiamo prepararci bene. Significa che finora abbiamo fatto bene, ma non è finita ancora. Ora viene il periodo più difficile, con tante partite che ci aspettano. Ora bisogna stare bene fisicamente e continuare col nostro ritmo”.

Ibrahimovic (getty images)

RISPETTO

Ibrahimovic applaude Ilicic per le sue invenzioni: “Quando gli dai tanto tempo per lui è facile giocare. Oggi aveva tanto tempo col pallone e ha fatto una grande partita, poteva fare più gol ed è stato fin troppo gentile. Se nessuno mi pressa ho più tempo per fare le mie cose”.

TATTICA

Infine Ibrahimovic commenta l’assetto tattico dei rossoneri: “Nel primo tempo mi sentivo solo. Quando mi arriva il pallone uno deve starmi vicino, invece mi sentivo solo. Può essere anche per la pressione dell’Atalanta, che ti mette in difficoltà. Mandzukic. Non è uno che parla tanto, si vede. Ho provato a dargli il benvenuto in slavo, in italiano, ma quando Pioli l’ha invitato a dire qualcosa alla squadra ha detto di no. E’ una persona molto seria, concentrata, e vuole il suo spazio. Sicuro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy