Milan, il 19 giugno le decisioni dell’UEFA

Milan, il 19 giugno le decisioni dell’UEFA

Attese le sanzioni in casa rossonera. Intanto il presidente Yonghong Li cerca nuovi soci

di Redazione ITASportPress

Martedì 19 giugno il Milan si presenterà per l’audizione di fronte alla camera giudicante dell’UEFA a Nyon. Il destino della società rossonera si deciderà dunque nei prossimi giorni. Attesa la sanzione che influirà sulle sorti del club di Via Aldo Rossi. Come si legge ne La Gazzetta dello Sport, è possibile che il pronunciamento slitti di 48-72 ore. Se la sentenza sarà sfavorevole, il Milan si riserverà la possibilità di rivolgersi al Tas di Losanna. A quel punto sarebbero necessari altri dieci giorni per conoscere il verdetto della cassazione sportiva, in tempo per il raduno rossonero e soprattutto per la compilazione dei calendari internazionali.

NUOVO PARTNER – Nonostante la smentita del fondo Elliott che conferma la piena fiducia nella dirigenza rossonera nelle vesti di Fassone e Mirabelli affidando le sue parole all’Ansa negando di “Aver contattato manager del calcio per ruoli dirigenziali nel Milan”, secondo Il Giornale, Mister Li sarebbe pronto a cedere il 30 per cento del Milan. Il patron milanista infatti non vuole che il club finisca nelle mani del fondo Elliott e ha aperto ad un socio straniero. Il futuro rossonero è quindi ancora tutto da decifrare.

Milan e il confronto con lo Shkendija

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy