Milan, il tifoso Abatantuono: “Non basta Ibrahimovic. Serve un’altra stella per pensare in grande”

Il consiglio del noto attore e uomo dello spettacolo

di Redazione ITASportPress
Diego Abatantuono

Interessante intervista al comico, attore e grande tifoso del Milan Diego Abatantuono rilasciata ai microfoni di Tuttosport. Il grande fan rossonero ha parlato della sua squadra del cuore partendo dal derby di Coppa Italia perso contro l’Inter fino alle ambizioni del club per questa stagione e il futuro.

Milan, parla il tifoso Abatantuono

Ibrahimovic
Ibrahimovic (getty images)

“Credo sia sotto gli occhi di tutti quanto successo in Coppa Italia contro l’Inter. Intanto ci mancavano sei titolari, poi per colpa di quella testa di cavolo di Ibra, siamo rimasti in inferiorità numerica, e a quel punto, è normale che non si poteva coprire il campo come prima”, ha spiegato Abatantuono. “Ma devo dire che anche in quell’occasione Pioli è stato bravo negli innesti, ma c’è da dire una cosa ben chiara: noi non siamo l’Inter, non abbiamo il loro organico e la nostra panchina è troppo corta, mentre Conte ha a disposizione un gruppo da paura”.

E proprio sul gruppo Milan: “I rinforzi? Sì, ci sono stato d’accordo, però ciò che intendo io, quando si parla di rafforzare una squadra, mi riferisco all’acquisto di grandi nomi, giocatori eccellenti, a cui tutte le squadre fanno il filo. Con tutto il rispetto per i nostri nuovi giocatori si intende, però al Milan, manca ancora una presenza predominante. Ibra non basta? Ibra è uno dei giocatori più forti che ci siano nel panorama calcistico. Su questo non ho dubbi. Però, fino ad ora per un motivo o l’altro, non ha giocato sempre, e anche quando lui non c’era, il Milan comunque ha disputato buone gare e anche vinto. Insomma, ciò che intendo, è che se la società acquistasse un altro fuoriclasse, allora potremo pensare, concretamente in grande. Il problema, lo ripeto, rimane la panchina troppo risicata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy