ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

L'ATTACCANTE

Milan, la carica di Leao: “Siamo pronti a vincere. E con Pioli…”

Leao Milan (getty images)

Parla l'attaccante portoghese

Redazione ITASportPress

Rafael Leao carico per questa seconda parte di stagione col suo Milan. L'attaccante rossonero si è raccontato a La Gazzetta dello Sport, tra Serie A, crescita e il feeling con mister Pioli senza dimenticare un pensiero al big match di domenica sera contro la Juventus.

CRESCITA - "Prima non ero costante, magari giocavo un quarto d’ora alla grande, poi mi fermavo o facevo le cose a metà, saltavo l’uomo e sbagliavo il passaggio chiave. Oggi sono diventato concreto, più continuo nei 90 minuti, segno di più e faccio più assist. Ho cambiato il modo di approcciarmi alle partite, sono più deciso, conosco meglio la Serie A, ho avuto i consigli giusti e non mi è mai mancata la fiducia della società, che mi ha sempre fatto sentire protetto, dei compagni e dell’allenatore", ha detto Leao.

OBIETTIVO - Una crescita personale e di squadra che va di pari passo con le ambizioni del club: "Siamo più forti e più maturi dell’anno scorso, vincere il campionato è l’obiettivo, vogliamo vedere Milano tutta rossonera. Io sono giovane, ma in campo mi sento adulto, e lo stesso vale per tanti miei compagni. Pioli ripete a me, a Tonali e a Saelemaekers che siamo giovani ma solo per la carta d'identità". E ancora sul tecnico: "Pioli mi ha capito, sa che con i miei dribbling e i miei strappi posso fare la differenza. Prima con me curava molto l’aspetto tattico, ero più giovane e più indisciplinato. Ora non mi spiega molto, si fida di me, sa che faccio la mia parte anche quando il pallone ce l’hanno gli avversari. Mi dice di stare largo e di puntare l'uomo: per me diventa tutto più facile. Ho giocato anche da prima punta e da "10", sono pronto a rifarlo se serve, ma a sinistra è un’altra cosa. A Pioli ricordo Henry? Lo ringrazio per il paragone, parliamo di un grandissimo fuoriclasse. Io però voglio essere Rafa, voglio fare la mia strada".

BIG MATCH - Infine un pensiero alla sfida di domenica sera contro la Juventus: "Sarà difficile, è una grande squadra tornata a fare punti. Dobbiamo sfruttare il vantaggio di giocare in casa, i nostri tifosi ci caricano anche se saranno in cinquemila. Abbiamo bisogno di riprendere a vincere, siamo pronti, sappiamo che valiamo. Come la sto preparando? Cerco di capire come posso far male a chi avrò di fronte in base alle loro caratteristiche. Ma mi lascerò guidare anche dall’istinto".

 Leao, getty images
tutte le notizie di