Milan, l’ex van Bommel: “Rossoneri pagano ancora l’addio dei senatori”

L’olandese, che con il Milan ha vinto uno Scudetto e una Supercoppa Italiana, spiega il motivo per il quale i rossoneri non sono ancora riusciti a tornare competitivi

di Redazione ITASportPress

Gli ultimi trofei conquistati dal Milan nel 2011, Scudetto e Supercoppa Italiana, portano anche la firma di Mark van Bommel, che rimpiazzò Andrea Pirlo nello scacchiere tattico di Massimiliano Allegri. L’ex centrocampista olandese, ai microfoni di Eurosport, ha analizzato il momento dei rossoneri: “E’ un peccato non vedere più il Milan competitivo. Dopo lo Scudetto del 2011 di quella squadra ne sono rimasti davvero pochi. E’ cambiato lo spogliatoio in maniera radicale. Nel 2012 hanno smesso tantissimi giocatori giocatori, era impossibile compensare nell’immediato perdite di grosso calibro. Stanno ancora affrontando questo problema. Le critiche di Berlusconi a Mihajlovic? Lui è autorizzato a farlo, il lavoro di tutti i giorni apparitene a Galliani, ma è Berlusconi la persona che ha in mano tutto e mette i propri soldi nel club”.

C4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy