Milan, Pioli: “Non è un caso e non è fortuna se ora i risultati arrivano”

Milan, Pioli: “Non è un caso e non è fortuna se ora i risultati arrivano”

Le parole del tecnico rossonero dopo il successo di Bologna

di Redazione ITASportPress

Seconda vittoria di fila per il Milan, che finalmente raccoglie i frutti di quello che semina (gioca bene fin dal match in casa contro la Lazio). Soddisfatto, dunque, mister Stefano Pioli, che ha parlato a Sky Sport dopo il 3-2 di Bologna: “Abbiamo come obiettivo la partita di domenica prossima, ci portiamo a casa sensazioni positive da queste due vittorie con Parma e Bologna. Stasera è stata una bella partita ma anche per merito degli avversari, la vittoria ci rende più consapevoli delle nostre qualità: con i giocatori che abbiamo e la nostra intensità, possiamo dire la nostra. Piatek? Riferimento molto importante: anche in parità numerica il Bologna alzava i palloni, lo sapevamo, e lui si è fatto valere. Ne esce con fiducia”.

Su Theo Hernandez: “Nella fase offensiva ha tempi di gioco importanti, ha grande fisicità e piede educato. Nelle prime partite l’avevo fatto partire già abbastanza alto, può rompere le difese avversarie e noi cerchiamo di alzare il baricentro e fargli spazio per queste sue cavalcate. Da sottolineare anche le giocate di Suso, il gol nasce da un suo assist”.

Sul recupero di palla sul primo gol: “Oltre alle qualità dei giocatori, servono atteggiamenti e spirito di squadra. Bisogna sacrificarsi per il bene di tutto, non è fortuna e non è un caso se ora i risultati arrivano, così come non era un caso quando non arrivavano”.

Su Mihajlovic: “Mi sono commosso, ero molto felice di poterlo salutare. Avrei voluto abbracciarlo, ma ha detto che era meglio di no. Sono felice di ritrovarlo in campo, sperando che tutto vada bene per lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy