Milan, Scaroni annuncia: “In primavera via ai lavori per il nuovo stadio”

Le parole del patron rossonero

di Redazione ITASportPress
Scaroni

San Siro sembra sempre più lontano dai progetti del Milan. Il club rossonero ha intenzione di avere un proprio stadio, pur senza voler demolire il vecchio storico impianto. Lo ha rivelato il patron Paolo Scaroni ai microfoni di Sky Sport: “Il progetto ci costerà 74 milioni in più rispetto a quello iniziale. Volevamo mettere la parola fine a questa lunga vicenda e abbiamo fatto un sacrificio importante. Io sono ottimista perché ritengo che c’è un progetto in grado di soddisfare quanto il Comune ci ha chiesto e che porta tanto lavoro, tanto denaro, tante nuove cose a Milano. Non vedo chi possa opporsi ad un progetto di questo tipo”.

FUTURO – Scaroni spiega anche la situazione del vecchio stadio: “Per quanto riguarda San Siro, rimarrà una buona metà dello stadio, perché noi a parte il terzo anello che toglieremo e che è sempre stato un po’ un’anomalia del Meazza, manterremo due pareti intere. Quando si arriverà a San Siro si vedrà eccome il Meazza, non è che sparirà dallo scenario. Quando sceglieremo un progetto o l’altro? Direi nelle prossime settimane, perché quando cominceremo la progettazione di dettaglio, che sarà una progettazione molto costosa, pensiamo di spendere 40 milioni di euro solo di progettazione, lo dobbiamo fare su un progetto, non lo possiamo fare su due. Ho fiducia che per la primavera dell’anno prossimo cominceremo a lavorare. Per le Olimpiadi del 2026 si potrà scegliere se utilizzare il vecchio Meazza o il nuovo stadio: credo che di fronte al più bello stadio del mondo la scelta sarà semplice“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy