Milan, un rappresentante del fondo Elliott nel Cda

Uno dei colossi della finanza speculativa mondiale avrà un ruolo significativo nella fase finale del passaggio di proprietà

di Redazione ITASportPress

L’asse della trattativa per la cessione del Milan ha iniziato a spostarsi dalla Cina verso Europa e Stati Uniti. Nel nuovo consiglio di amministrazione, che sarà nominato dall’assemblea dei soci rossoneri del prossimo 14 aprile, ci sarà spazio anche per un rappresentante del fondo anglo-americano Elliott Management, l’hedge fund che ha concordato un prestito di 303 milioni di euro per consentire alla negoziazione di andare in porto.

Nel nuovo Cda, come rivela l’Ansa, troverà posto anche una figura espressione di Elliott, uno dei colossi della finanza speculativa mondiale che ovviamente avrà un ruolo significativo in questa transizione, dal momento che è stato il suo “prestito ponte” a permettere a Yonghong Li di proseguire fino alla linea del traguardo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy