Milan, una poltrona per due per il ruolo di d.g. Corsa a tre per prendere il posto di Mirabelli

Milan, una poltrona per due per il ruolo di d.g. Corsa a tre per prendere il posto di Mirabelli

Eliott pronto a sorprendere ancora e in via Rossi non si dorme

di Redazione ITASportPress

C’è molto fermento in via Aldo Rossi. Elliott sta rivoluzionando lo stato maggiore del Milan e dopo che sono cadute le prime teste, ancora manca quella di Mirabelli che forse oggi potrebbe essere fatto fuori. Per il ruolo di a.d. o d.g. è in pole Umberto Gandini.  All’attuale a.d. della Roma, andrebbe la parte sportiva e istituzionale, sulla base della grande conoscenza dell’ambiente rossonero (oltre 20 anni alla corte di Berlusconi in qualità di direttore organizzativo) e dell’altrettanto estesa esperienza in ambito Uefa e nel panorama europeo (è vicepresidente dell’Eca, l’Associazione dei club europei). Addirittura, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, Gandini potrebbe occupare la poltrona di d.g., ma attenzione alle sorprese perché questa poltrona Elliott potrebbe giocarsela con Maldini. «Io al Milan? Per ora non c’è ancora niente e non so che cosa ci sarà. Questo naturalmente non cancella quello che è stato il mio rapporto con il club: sarà sempre nel mio cuore, è incancellabile», ha detto ieri Maldini all’Huff Post da Los Angeles. Per il ruolo di d.s. al posto di Mirabelli potrebbe arrivare da Napoli Giuntoli che sarebbe in ballottaggio con Sogliano. Nelle ultime ore è spuntato anche quello del laziale Tare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy