ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

L'EX

Moggi: “Caso plusvalenze Juventus? Attaccarla è diventato uno sport”

Moggi (getty images)

Parla l'ex storico dirigente

Redazione ITASportPress

La Procura di Torino ha aperto un fascicolo sulle plusvalenze sospette della Juventus e anche l'ex dirigente bianconero Luciano Moggi ha voluto dire la sua sul tema ai microfoni di notizie.com.

ATTACCHI GRATUITI - "Un po’ sorrido, ma amaramente e non certo perché sta succedendo questa cosa anche perché ne so poco", ha esordito Moggi. "Attaccare la Juve ormai è un vero e proprio sport nazionale. Non c’è niente da fare, quando accadono cose incredibili ad altri, si tende, non dico a sminuire, ma a fare attenzione ai toni, quando ci sono i bianconeri di mezzo, sembra quasi non si veda l’ora. Era cosi ai miei tempi, è così anche ora".

PRECEDENTE - Moggi ha poi paragonato quanto sta accadendo adesso con le polemiche su Calciopoli: "Non vorrei esprimere giudizi perché mi piace documentarmi e capire bene cosa è successo e cosa appuntano alla Juventus e ai suoi dirigenti. Non voglio fare come gli altri hanno fatto con me, visto che, quando toccò a me, puntarono subito il dito nei miei confronti, dicendo cose riprovevoli che non stavano né in cielo né in terra".

 (Getty Images)
tutte le notizie di