ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

L'EX PATRON

Moratti: “Rigore per la Juventus? Da tifoso dico che ha rovinato la partita”

Moratti (getty images)

Parla l'ex presidente nerazzurro

Redazione ITASportPress

Massimo Moratti, storico ex presidente dell'Inter, ha parlato a Radio 1 nel corso di Radio Anch'Io Sport per affrontare i temi dell'attualità calcistica con uno sguardo anche al derby d'Italia giocato ieri sera e conclusosi sull'1-1 dopo il gol di Dzeko e il rigore di Dybala.

EPISODIO - Proprio a proposito del penalty per la Juventus: "Rigorino? Sì, non so se definirlo un rigorino ma certamente questa situazione di ieri ha rovinato una partita. Lo dico dal punto di vista del tifoso. Ma non mi è sembrato ci fosse chissà cosa per rovinare una partita. L'avrei detto anche se non fosse stata l'Inter a subire l'intervento", ha detto Moratti. "Sotto alcuni aspetti c'è una severità anche nelle decisioni in generale, vedasi le espulsioni anche a Bologna nella gara del Milan. E allo stesso modo ieri c'è stata severità per questo rigore alla Juventus. Non mi è sembrato qualcosa per cui si dovesse intervenire necessariamente. Comunque mi pare una decisione che ferisce un sentimento di chi va a vedere partite di questo livello".

SCUDETTO - "Se credo allo scudetto dell'Inter? Penso che l'Inter sia molto diversa dall'anno scorso. Gioca bene, specialmente nei primi tempi, ma non ha ancora fiducia in se stessa come quella dello scorso anno. Il fatto che ci siano tanti punti di distacco dalla vetta non mette troppa sicurezza sul fatto che si possa arrivare facilmente allo scudetto".

MOURINHO - "Cosa penso del 'mio' Mou? Ha cercato di cavarsela dopo il Bodo. Aveva già avvisato che la rosa non era all'altezza delle altre squadre. Aveva già messo le basi per 'pararsi'. Nessuno si poteva aspettare una sberla come quella col Bodo. Se l'è cavata sul gioco perché ieri la Roma col Napoli ha fatto bene. Penso si sia rifatto".

CONTE-INZAGHI - "Chi meglio tra Conte e Inzaghi? Conte ha dimostrato di vincere, quindi bravissimo. Inzaghi è totalmente diverso, si è preso una bellissima responsabilità, però si trova davanti al pubblico e deve farlo contento".

IBRAHIMOVIC - "Non me l'aspettavo fosse ancora lì, asciutto fisicamente e con le stesse reazioni. Trovo sia un miracolo dovuto a se stesso. Si è sempre tenuto in forma. Gli faccio dei grandissimi complimenti".

 Massimo Moratti (getty images)
tutte le notizie di