NAPOLI, Albiol: “Settimana fondamentale. Tra Sarri e Benitez…”

NAPOLI, Albiol: “Settimana fondamentale. Tra Sarri e Benitez…”

Il difensore del Napoli dice la sua in vista della gara con l’Empoli

di Marco Carmanello, @MarcoCarmanello

 

Il difensore spagnolo del Napoli, Raul Albiol, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli in vista del prossimo match di campionato contro l’Empoli.

Questo test amichevole con il San Vito è stato mandato un messaggio importante. “E’ stata una bella giornata che abbiamo passato qua, ci siamo divertiti tanto. E’ stato un piacere per noi giocare contro di loro”.

Come sta Higuain? “Sta bene, meno male. Lui è fondamentale per noi, ha preso una botta, ma sta bene”.

Sfortunato Grassi. “Si è vero. Mi dispiace per lui, lo aspettiamo subito con noi”.

Non bisogna sottovalutare l’Empoli. “Abbiamo già fatto tre partite contro di loro e non ne abbiamo vinta nessuna, è una sfida difficilissima. Loro giocano bene a calcio, dal primo minuto dovremo fare una partita intensa. Dobbiamo rimanere concentrati, in casa non possiamo sbagliare”.

State lavorando per trovare sempre più equilibrio. “Importante tornare a non subire goal, sappiamo che dobbiamo ritornare a fare molta attenzione dietro e stare attenti. E’ fondamentale non subire goal per vincere le partite”.

State lavorando per far trovare al Napoli una continuità storica. “La società sta lavorando per questo, siamo in un buon momento e aspettiamo fino alla fine per la classifica. Vogliamo arrivare il più lontano possibile, al primo posto. Manca tantissimo, sappiamo che dobbiamo lavorare tutti insieme. Sappiamo che la Juventus vince le partite, è normale perchè hanno una buona rosa ed una società abituata a vincere sempre. Per noi questa è una motivazione in più, pensiamo ad arrivare prima di loro. Dobbiamo fare punti, le prossime partite sono importanti. Prima di Natale eravamo dietro all’Inter, adesso siamo sei punti avanti. E’ un campionato che in due partite può cambiare tantissimo, siamo felici per il primo posto ed il vantaggio su Juventus, Inter, Fiorentina e Roma. Questa settimana è fondamentale per noi”.

Sarà importante arrivare alla sfida con la Juventus con questo vantaggio.“Adesso dobbiamo pensare all’Empoli, sarà una partita difficilissima perchè loro giocano bene a calcio. Stanno bene in classifica, giocano senza paura e sopratutto fuori casa stanno facendo bene. Dobbiamo accontentare i tifosi, aspettiamo uno stadio pieno”.

La presenza del pubblico è fondamentale. “Certo, adesso ancora di più. Siamo là e abbiamo bisogno dei nostri tifosi, per noi sono importantissimi”.

Ci saranno sette partite in 29 giorni, ci vuole concentrazione. “Sappiamo che il mese di febbraio è importantissimo, sarebbe tanta roba arrivare bene a Marzo. Dobbiamo pensare alla partita di domenica, ma sappiamo che ci sarà molto lavoro da fare in questi mesi”.

Che differenza c’è tra i metodi di Sarri e quelli di Benitez? “L’allenatore è diverso, non si può dire che uno è meglio dell’altro. Con Benitez abbiamo fatto una grande stagione, siamo arrivati anche in due semifinali, ma in due partite si è rovinato tutto. Con Sarri abbiamo lavorato tanto per far bene, all’inizio ho fatto un po’ di fatica, ma adesso siamo contentissimi per il suo lavoro e per il modo in cui gioca la squadra. Vogliamo arrivare lontano e vincere. San Paolo e Bernabeu sono due stadi che danno grandi emozioni. Il San Paolo è un grandissimo stadio, dal primo giorno mi sono trovato benissimo e ne avevo sentito parlare. Per me è sempre una motivazione speciale giocare qui”.

Cosa pensi di Regini? “Tutti i giocatori che arrivano qui lavorano con la squadra per vincere le partite tutti insieme. E’ arrivato Grassi l’altro giorno e non so se arriverà un altro, ma se così fosse lo faremo subito felice perché questa è una squadra fatta di belle persone, questo è importante per vincere”.

Cosa vi dite nello spogliatoio? Ci credete? “Crediamo di vincere partita dopo partita. Scudetto? Si, siamo qua per vincere il massimo e tutti lo vogliamo vincere, ma sappiamo che è difficilissimo. Ci sono altre squadre che lo vogliono, ma noi siamo una grande rosa e stiamo lavorando tutti insieme. Possiamo far bene fino alla fine e questa è la nostra motivazione, il nostro obiettivo massimo è vincere lo scudetto e far contenti tutti i tifosi, vogliamo lavorare per riuscirci”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy