Napoli, Ancelotti: “All’estero mai insultato, in Italia siamo indietro nella cultura sportiva…”

Napoli, Ancelotti: “All’estero mai insultato, in Italia siamo indietro nella cultura sportiva…”

Il tecnico ha ricevuto presso l’Università di Roma Tor Vergata il premio “Etica nello Sport”

di Redazione ITASportPress
Ancelotti

Premio “Etica nello Sport” per Carlo Ancelotti. L’allenatore del Napoli ha ritirato il riconoscimento presso l’Università di Roma Tor Vergata e, nell’occasione, ha rilasciato alcune dichiarazioni.

CULTURA DELLO SPORT – “Sono stato nove anni all’estero e in tutto questo periodo non ho mai ricevuto un insulto. Mi ero ormai dimenticato che qua si viene invece insultati. In Italia dobbiamo migliorare nella cultura dello sport e nelle infrastrutture, a partire dagli stadi, compreso quello di Napoli. Dobbiamo crescere ancora molto nel nostro paese”.

NAPOLI – “Io dico sempre una cosa ai miei presidenti: nel calcio si può vincere, pareggiare o perdere. La cosa peggiore che può capitare è perdere, niente di più. Il Napoli ha un progetto vincente: la società è ripartita dopo aver vissuto un fallimento e adesso siamo in pianta stabile in Champions League e nelle prime posizioni in campionato. Vincere un campionato o una coppa credo che rientri nelle nostre possibilità. Ovviamente vanno migliorate alcune cose, ma stiamo lavorando in quella direzione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy