Napoli, De Laurentiis fa il punto: “Ibrahimovic? Straordinario ma ho altre priorità. Ecco perché ho scelto Gattuso”

Napoli, De Laurentiis fa il punto: “Ibrahimovic? Straordinario ma ho altre priorità. Ecco perché ho scelto Gattuso”

Il patron sulle vicende azzurre

di Redazione ITASportPress

Fermi tutti: parla Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli, a margine della festa per i 120 anni del Milan, si è soffermato sulle vicende del club dopo l’addio di Carlo Ancelotti e l’arrivo di Gennaro Gattuso.

Mercato e futuro, i temi affrontati dal numero uno partenopeo. Su tutti Ibrahimovic: “Ibra? Sì, abbiamo pensato a lui, insieme con Ancelotti. Adesso, prima di dare importanza alla trattativa, ho altre priorità: rimettere in sesto una squadra che deve giocare in modo diverso, con una linea molto alta e una difesa che non deve concedere quello che abbiamo concesso al Parma. Dobbiamo pensare prima a quello che abbiamo in casa e poi a rinforzare il centrocampo”, ha sentenziato De Laurentiis che poi ancora sullo svedese ha aggiunto: “Parliamo di una persona straordinaria, uno che ho conosciuto in passato e che mi ha colpito per il carattere forte e la personalità”.

GATTUSO – Sull’arrivo del nuovo allenatore: “Perché l’ho scelto? L’ho ingaggiato perché nel Milan praticava bene il 4-3-3 e il Napoli è riconosciuto in tutta Europa per giocare con questo schema. Rino è una persona estremamente garbata, gran lavoratore, ha fatto molto bene al Milan ed è stato un grande calciatore. Credo sia il profilo giusto, così come lo era anche Carlo, una persona straordinaria. Con gli allenatori sono sempre stato fortunato”. Una battuta, poi, sul futuro di Mertens: “Se vuole, può andare dove vuole, ma ha una clausola che non lo fa andare in Italia…”.

LE PAROLE DI GATTUSO AL SUO ARRIVO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy