Napoli, De Laurentiis: “Caso Koulibaly? Mi vergogno di far parte di questo sistema. Sul mercato…”

“Allan? Sono riflessioni che faremo solo in caso di offerte indecenti”

di Redazione ITASportPress
De Laurentiis

Duro intervento del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ai microfoni de Il Mattino in seguito alla conferma delle giornate di squalifica imposte dalla Figc al difensore azzurro Kalidou Koulibaly in riferimento ai fatti di razzismo avvenuti a San Siro e alla sua espulsione dopo l’applauso all’indirizzo dell’arbitro.

Il numero uno del club partenopeo si è detto incredulo davanti alla decisioni di non annullare la squalifica al giocatore, soprattutto dopo la testimonianza dello stesso centrale senegalese.

ATTACCO – “Anche stavolta il sistema, inteso come organizzazione, ha dimostrato di non saper cambiare, punendo la vittima e non il carnefice. Se andiamo avanti così, il calcio rischi seriamente di implodere, di farsi male da solo. Mi vergogno di far parte di questo sistema dal quale uscirò molto in fretta se la FIGC non userà misure drastiche contro il razzismo. In questo modo Koulibaly viene ancora più umiliato da questa vicenda. Sono offeso per lui. Era toccato, commosso, colpito nella sua sensibilità, la sua e della famiglia. La sua capacità espositiva è stata esemplare, mi spiace non abbia avuto giustizia”. “Se avrei ritirato la squadra? No, non avrei ritirato la squadra. Io conosco le debolezze del nostro calcio e ho accettato di giocare con queste regole. Ance se queste sono delle regole sbagliate. Ma questo non mi impedisce di fare una battaglia affinché queste regole diventino moderne”.

MERCATO – “Per Koulibaly ho rifiutato 105 milioni in estate. Allan? Sono riflessioni che faremo solo in caso di offerte indecenti o se la volontà dei giocatori sarà di accettare tali proposte”, ha affermato De Laurentiis sul fronte calciomercato.

VINCERE – “Coppa Italia e Europa League? Questo è un anno un po’ di transizione, Ancelotti intende il calcio diversamente da Sarri e Benitez. Programmiamo ricambi per ringiovanire e funzionali al nostro gioco. Il mercato di gennaio serve per fare ricerche, avviare contatti e bloccare fin da adesso giocatori per l’estate”.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. flapell_2809703 - 2 anni fa

    da qualche parte leggo che De Lamentis dice che se si continua così… lascia il calcio.
    Benissimo … farebbe una cosa bellissima proprio a favore del calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. td.ai.a_13793964 - 2 anni fa

    dopo diversi anni nulla à cambiato…dopo ogni partita pareggiata o persa c’è sempre motivo di lamentarsi…gli insulti sono insulti indipendentemente se il giocatore è bianco, nero, giallo, alto, basso con i capelli corti o lunghi e nessuno si dovrebbe permettere di deridere e applaudire un arbitro dopo una decisione sacrosanta spesso i problemi non sono gli insulti, ci sono sempre stati, spesso i problemi sono le dichiarazioni cervellotiche alibi per giustificare la sconfitta della propria squadra oppure la giornata no di qualche giocatore moltissime volte a lamentarsi è chi riceve più “favori” questa la classifica senza favori… Squadra – sviste a favore – errori contro – saldo punti
    Napoli 4 – 0 (+4)
    Roma 5 – 1 (+4)
    Atalanta 5 – 1 (+4)
    Milan 5 – 2 (+3)
    Sampdoria 5 – 2 (+3)
    Inter 4 – 2 (+2)
    Cagliari 6 – 4 (+2)
    Benevento 4 – 3 (+1)
    Chievo 1 – 0 (+1)
    Fiorentina 4 – 4 (0)
    Genoa 2 – 2 (0)
    Lazio 1 – 2 (-1)
    Bologna 3 – 4 (-1)
    Udinese 2 – 4 (-2)
    Crotone 2 – 4 (-2)
    Verona 2 – 4 (-2)
    Sassuolo 0 – 3 (-3)
    Torino 3 – 6 (-3)
    Juventus 2 – 6 (-4)
    Spal 1 – 7 (-6)
    lamentarsi premia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. flapell_2809703 - 2 anni fa

      e dopo questa tua (classifica) sarai eletto presidente della repubblica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. trentaquattro e oltre - 2 anni fa

    Se vogliamo essere seri rispondiamo a questa domanda: può un giocatore insultato violare il regolamento applaudendo l’arbitro? La risposta secondo questo pulcinella sarebbe: “si se è un ..” di colore” (sic!) del Napoli.
    Immaginatevi il precedente che si sarebbe creato con l’annullamento della squalifica.
    Poi ognuno la pensi come crede per creare i suoi alibi…
    Ma questo salame qui rimane sempre impunito? Dice ciò che vuole contro tutti e tutto, gli è concesso di insultare tutti….ma poi il deferito e il povero Cairo: ECCO LA VERA VERGOGNA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. koal_13405797 - 2 anni fa

      LA VERA VERGOGNA è il tuo commento, è rimasto impunito un arbitro vergognoso ed ovviamente il sistema corrotto non ne ha tenuto conto, ora questi continueranno a fare danni (parlo sia degli arbitri che della figc) ed il razzismo resta, Koulibaly farebbe benissimo a vergornarsi ed andare all’estero via da tutto questo schifo, compresi certi commenti degli italioti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Drunkenduck - 2 anni fa

        LA VERA VERGOGNA è la gente che parla a sproposito di cose che non conosce. Koulibaly è stato espulso per un applauso all’arbitro, che nulla aveva a che vedere con i “buu” (era riferito ad un giallo, altrettanto giusto, che aveva appena ricevuto). Ma veniamo ora al punto focale dell’ignoranza di molti che commentano (e, purtroppo, di molti giornalisti). L’arbitro non ha ALCUN potere di sospendere la partita per cori razzisti. Questo potere è della persona “responsabile dell’ordine pubblico dello stadio, designato dal Ministero dell’Interno”, la quale se lo ritiene opportuno ORDINA all’arbitro la sospensione della gara come misura volta a far cessare i cori. Chi ce lo dice? IL REGOLAMENTO (in particolare, le decisioni ufficiali FIGC relative alla regola 5, pagine 54/55, 56/57 della versione PDF –> https://www.aia-figc.it/download/regolamenti/reg_2018.pdf – ), cioè quella cosa di cui tutti parlano senza saper neppure come è fatto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. trentaquattro e oltre - 2 anni fa

          Infatti la definizione di razzismo è :”Qualsiasi discriminazione a danno di individui e categorie”. Mi domando se, permettere ad un individuo di colore di applaudire l’arbitro ed agli altri no, non sia questo anche razzismo.
          Che poi a questo pulcinella il razzismo non importi nulla, ma cerchi solo di convincere i suoi trinariciuti che non vince mai per colpa dell’arbitro, allora è un altro paio di maniche.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giancarlo.ferugli_5157564 - 2 anni fa

    Basta cinepanettoni!!!!!!!Tutti abbiamo condannato i buu e l’Inter,che hai chiamato carnefice, ha pagato salato l’imbecillità di alcuni e non ha neanche fatto ricorso signorilmente, a differenza di te che con questo gesto hai avallato gli applausi all’arbitro da parte di un tuo giocatore che con un brutto fallo si è meritato il giallo ed il rosso di conseguenza.Quello che volevi in realtà era la sospensione della partita e magari il 0-3 a tavolino Se il sistema Italia non ti va più,il mondo è tanto grande….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jazzlegac_209 - 2 anni fa

    Anche io mi vergogno di vedere De Laurentis lamentarsi, essendo lui stesso parte predominante di questo sistema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy