Napoli, Gattuso: “Osimhen decisivo. Juventus? Avrei voluto giocare a Torino”

Le parole del tecnico azzurro

di Redazione ITASportPress

Un Napoli straripante annichilisce l’Atalanta nella sfida delle 15. Gli azzurri agguantano proprio i nerazzurri in vetta alla classifica. Un risultato sorprendente.

LE PAROLE DI GATTUSO

Il tecnico Gennaro Gattuso analizza la prestazione della sua squadra ai microfoni di Sky Sport: “Non mi aspettavo di vincere così perché conoscevo il valore dell’avversario. Osimhen ci dà una mano in queste situazioni di quattro contro quattro che loro ci concedono. L’Atalanta è una delle squadre che convince in campionato. Un’altra squadra avrebbe subito sei o sette gol. Loro sono rimasti lì, lottando nel secondo tempo ed evitando imbarcate. Scudetto? Combattiamo con un virus chiamato Covid, non si può stare tranquilli. Stiamo lavorando su un modulo nuovo. La squadra è forte e ha una sua identità, ma devono girare tutte le cose nel verso giusto. Osimhen ci ha dato tanto, con varie soluzioni e alternative diverse. Per un attaccante è bello segnare. Juventus? In questo momento è la squadra da battere, ma è un cantiere perdere. Ho la sensazione che avrei potuto giocarmela perché avrei fatto giocare gli stessi uomini di oggi. Stavamo per partire. Non è vero che non volevamo partire. Per questo motivo sono arrabbiato. Bakayoko? Litigo con i miei giocatori, ma non porto rancore. Non è un grande palleggiatore, ma sa mandare fuori giri”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy