Napoli, l’ass. Borriello sullo stadio: “San Paolo non a rischio per il Milan. Presto incontreremo il presidente”

Napoli, l’ass. Borriello sullo stadio: “San Paolo non a rischio per il Milan. Presto incontreremo il presidente”

“Per sediolini e bagni inizieremo a fine settembre”

di Redazione ITASportPress

A Napoli a preoccupare nelle ultime ore è il caso stadio. Il San Paolo non è pronto e potrebbe essere a rischio per la gara contro il Milan del 25 agosto. Il presidente De Laurentiis si è detto furioso per la situazione di ritardo nei lavori e sarebbe pronto a sospendere la campagna abbonamenti. A provare a rassicurare il patron azzurro e i tifosi partenopei ci ha pensato l’assesore allo sport del comune di Napoli Ciro Borriello che ha parlato a Radio Crc nella trasmissione Si gonfia la rete.

NESSUN RISCHIO – “C’è un cantiere che non confligge con le attività del calcio Napoli, perchè non interessa il terreno di gioco, stiamo facendo le balaustre, che riguardano questioni di sicurezza. Non vedo nessun problema, si vogliono agitare acque che sono calmissime, rispedisco al mittente ogni critica. Lo stadio non è a rischio per il Milan, il cantiere sarà sgomberato di ogni suppellettile, De Laurentiis andasse a contare gli operai quando il cantiere è aperto, ma credo che la stampa abbia travisato alcune parole del presidente per alimentare la polemica, mi hanno detto che alcune sue dichiarazioni erano diverse rispetto a come sono state riportate. Col presidente cerchiamo di avere un rapporto professionale, ma lo stadio sia chiaro è del comune di Napoli. Il progetto sui sediolini c’è, è in fase di valutazione. La polemica sulle nuove balaustre che non reggono? Ho firmato delle prove di carico che raggiungono i 500 chili di pressione sul punto, ho le certificazioni davanti a me, siamo stufi di queste critiche, è la classica polemica di agosto, lasciamo scrivere ai giornali quello che vogliono. I lavori della pista non confliggono con lo svolgimento delle gare, l’impianto sarà consegnato pulito, quando si lavorerà invece sui sediolini si ragionerà su un’eventuale limitazione dei posti. I lavori a sediolini e bagni, se le varie tempistiche saranno rispettate, inizieranno per fine settembre. De Laurentiis quando vuole firmare la convenzione ci trova in comune, anche perchè l’abbiamo scritta assieme, presto credo che ci ricontreremo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy