Napoli, Manolas travolto dalla passione azzurra. I carabinieri lo portano via da un negozio

Napoli, Manolas travolto dalla passione azzurra. I carabinieri lo portano via da un negozio

A Napoli la passione dei tifosi supera ogni limite

di Redazione ITASportPress
Manolas

Kostas Manolas, nuovo difensore del Napoli, finora ha disputato buone amichevoli diventando nel giro di due settimane, il vero leader della difesa napoletana, in attesa del rientro di Kalidou Koulibaly”. Così scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, che elegge il centrale greco come migliore in campo nella sfida al Marsiglia: “Sul piano fisico non teme nessun confronto, con lui al centro dell’area di rigore non ce n’è per nessuno. Con Koulibaly formerà una coppia insuperabile”. Ma per l’ex Roma l’esperienza a Napoli non ha portato solo cosa positive. Secondo quanto riporta il Mattino di Napoli, il calciatore che ha scelto di vivere in una villa a pochi chilometri dal cuore di Quarto, cittadina flegrea con tanti Napoli Club (uno è già pronto a essere dedicato a lui a tempo di record), per avere una quotidianità serena lontano dal centro della città, ha scoperto invece la passione enorme dei tifosi. “E così, l’altro giorno, pensando di passare ancora inosservato, ha pensato di fare shopping al vicino centro commerciale di Quarto, con moglie e figli. Per uscire dai negozi, però, sono dovuti intervenire i carabinieri che lo hanno scortato fino alla sua auto. È una passione straordinaria che però ha spinto alcuni dei suoi amici del posto a lanciare un appello. Tra questi Intemerato, il famoso barbiere degli atleti azzurri. «Ha scelto di vivere qui sognando la tranquillità che magari Napoli non poteva dargli, spero che le persone capiscano quando è il momento giusto per fermarlo e per chiedere una foto o un autografo e quando è meglio lasciarlo da solo. Tuteliamo la sua riservatezza, altrimenti potrebbe decidere di andarsene. E sarebbe un peccato». Riporta sport.ilmattino.it. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy