Napoli, retroscena riscatto Ospina: servono ancora due presenze. E per colpa di 1 minuto…

Napoli, retroscena riscatto Ospina: servono ancora due presenze. E per colpa di 1 minuto…

Il portiere deve raggiungere quota 25 presenze stagionali

di Redazione ITASportPress
Ospina

David Ospina potrebbe essere riscattato dal Napoli. Il portiere colombiano, arrivato dall’Arsenal, dovrà collezionare 25 presenze per far sì che il riscatto scatti automaticamente. “Voglio restare”, aveva detto poco tempo fa il classe ’88. E così, probabilmente, sarà se nelle ultime tre giornate, Carlo Ancelotti deciderà di fargli giocare almeno due gare.

Il portiere, infatti, ha collezionato fin qui 24 gettoni, anche se uno non è valido. Secondo quanto riporta Repubblica, la presenza con l’Udinese non sarebbe valida al fine del conteggio per il contratto. Nel contratto di Ospina sarebbe precisato che l’estremo difensore debba giocare almeno 45 minuti affinché venga convalidato il gettone. E nella gara contro i friulani, il colombiano a causa del colpo alla testa uscì esattamente al 44esimo minuto, 60 secondi prima che potesse scattare la presenza.

Ecco perché, nel conteggio totale, ai fini del contratto, Ospina si trova a 23 partite stagionali complessive e non 24. Ad Ancelotti il compito di stabilire se e quando far giocare il classe ’88. Spal, Inter e Bologna: in almeno due di queste gare il colombiano dovrà scendere in campo per restare a tutti gli effetti un giocatore del Napoli anche nella prossima stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy